Magazine

Pippo Inzaghi: 3 curiosità sull’ex calciatore

Inzaghi
Foto: Link

Filippo Inzaghi, conosciutissimo come “SuperPippo” a causa del suo nomignolo, è stato un calciatore molto famoso, con alle spalle una carriera veramente invidiabile. Ora svolge il mestiere di allenatore ed attualmente guida il Brescia, dopo aver allenato per due stagioni, la seconda delle quali in serie A, il Benevento. Ecco alcune note sulla sua vita privata e sulla carriera oltre a tre curiosità su di lui.

La carriera da calciatore di Filippo Inzaghi

Filippo Inzaghi ha 48 anni, essendo nato a Piacenza nel 1973. Sin dalla più tenera età ha mostrato una grande passione per il gioco del calcio e ha iniziato a giocare nella squadra della sua città, esordendo nelle giovanili e dopo alcune stagioni anche in prima squadra all’età di 18 anni, nel 1991. Nel Piacenza Inzaghi gioca per 4 stagioni, poi viene acquistato dal Parma e successivamente passa nelle file dell’Atalanta. Le sue doti tecniche e le qualità realizzative messe in mostra nelle file dei nerazzurri bergamaschi gli consentono di essere notato dalla Juventus che lo acquista quando ha già 27 anni, con qualche tifoso bianconero e anche dei critici del calcio che non lo ritengono pronto per una avventura importante come quella con la maglia bianconera. Pippo Inzaghi invece, con la sua grande voglia di emergere e la bravura di farsi trovare sempre pronto per trasformare in rete le occasioni da gol, diviene il miglior marcatore bianconero per tre anni consecutivi. Il Milan lo acquista nel 2001 e con la maglia rossonera giocherà fino al termine della sua carriera professionistica, ritirandosi nel 2012 a 39 anni dopo aver fornito al Milan grandi giocate sia nei primi anni da titolare che negli ultimi quando in molte occasioni partiva dalla panchina e riusciva ad essere immediatamente “caldo” appena entrato. Con il Milan Inzaghi si è aggiudicato molti trofei, tra i quali due scudetti, una Coppa Italia e due edizioni della Champions League e della Supercoppa UEFA. A queste si aggiunge anche la vittoria, nel 2007 del mondiale per nclub. Altrettanto interessante la sua carriera con la maglia della nazionale, con la quale è stato protagonista della Coppa del Mondo vinta in Germania nel 2006. Il suo esordio nella nazionale A era avvenuto nel 1997 e nel corso della fase finale del 2006 diede il suo contributo anche se solo in una partita. In azzurro ha disputato in totale 57 partite mettendo a segno 25 reti, ed è il sesto marcatore di tutti i tempi.

La carriera da allenatore di Filippo Inzaghi

Dopo il ritiro dal calcio giocato Filippo Inzaghi è rimasto nell’ambiente rossonero iniziando la sua carriera da allenatore alla guida delle formazioni giovanili del Milan, poi nel 2014 è stato chiamato ad allenare la squadra maggiore, ma questa avventura è durata solo una stagione, poi Inzaghi ha scelto di ricominciare dal basso passando ad allenare il Venezia, che con lui ha conquistato il passaggio dalla Lega Pro alla serie B e poi il 5° posto assoluto nell’anno seguente nella serie cadetta. Seguono il ritorno in serie A alla guida del Bologna, nella stagione 2018 – 2019, chiusasi però anzitempo con l’esonero. La ripartenza ancora una volta dalla serie B alla guida del Benevento, che porta immediatamente in serie A, poi la scorsa stagione culminata con la retrocessione ed il passaggio alla guida del Brescia del presidente Cellino.

Le curiosità su Filippo Inzaghi

Attento alla forma fisica in modo quasi maniacale, Filippo Inzaghi pratica molto sport e ha una grande attenzione all’alimentazione. In passato questo gli è valso la possibilità di segnare ben 70 reti nelle competizioni europee, con il quarto posto di sempre, e di realizzarne 50 nella sola Champions League, maggiore bottino di sempre per un calciatore italiano.

Pippo non è il solo calciatore e allenatore in famiglia, in quanto è stato seguito nella carriera dal fratello Simone, che ha iniziato prima come allenatore e, dopo tanti successi con la Lazio, da questa stagione è passato ad allenare i campioni d’Italia dell’Inter. Filippo ha sempre lodato le caratteristiche del fratello, che è uno degli allenatori migliori, sia per la gestione dei giocatori che per come lavora sul campo ed è capace di variare gli schemi secondo le varie partite.La vita sentimentale di Filippo Inzaghi è stata molto intensa con varie relazioni, ma l’ex calciatore non si è mai sposato. Nel 2001 ebbe una relazione con Samantha De Grenet, e negli anni successivi prima con Sara Tommasi, poi due modelle, la russa Victoria Petroff e la scandinava Camilla Sjoberg e con Alessia Ventura. Attualmente è impegnato con Angela Robusti, che ha 17 anni di meno dell’allenatore del Brescia e in passato ha svolto il ruolo di corteggiatrice nel programma televisivo “Uomini e Donne”. Inzaghi e la Robusti tra pochi mesi saranno genitori di un bambino.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog