Magazine

I peggiori giochi alcolici con cui disintegrarsi il fegato

Il week end sta arrivando e con lui il permesso morale a ridussi a larve immerse nell’alcol. Per movimentare un po’ le nostre sbronze ecco una lista di giochi alcolici da fare nel fine settimana con amici e parenti.

Ad ogni gioco è associata la spiegazione (e grazie al ca*zo), il numero di partecipanti, la situazione ideale in cui proporlo e il rischio di morire facendolo (calcolato da 1 a 5).

Ping Pong Alcolico

Un grande classico dei giochi alcolici che non ha bisogno di spiegazioni. Ai due lati di un tavolo si dispongono uno o più bicchieri colmi di alcol. A turno ogni giocatore lancia una pallina da ping pong e, facendola rimbalzare sul tavolo, prova a farla cadere in uno dei bicchieri dell’avversario. Quando il giocatore fa centro, l’avversario beve il contenuto del bicchiere centrato. Vince l’ultimo che sviene.

Giocatori: 2.

Quando proporlo: nelle terribili serate in cui un amico caduto in depressione dopo la fine di una relazione ti chiede di andare a guardare un film da lui.

Rischio di morte: **

Roulette Vodka Russa

I giocatori si dispongono in cerchio. Uno di essi inizia a bere da una bottiglia di vodka e dopo il primo sorso la passa al giocatore successivo, e così via. Una volta concluso il giro, si ricomincia. Quando un partecipante si sente vicino al decesso si ritira uscendo dal cerchio. Vince l’ultimo rimasto.

Giocatori: da 2 a 10.

Quando proporlo: nelle serate in cui esci con delle persone che non conosci troppo bene e cerchi un modo per rompere il ghiaccio.

Rischio di morte: ****

Re Boia Sbagliato

La fase di gioco alcolico è identica a quella del Re Boia. Pacchetto di sigarette vuoto che, appoggiato su un tavolo in piedi dalla parte del lato lungo, sporge leggermente oltre il bordo. I giocatori, dando un colpo con la mano al pacchetto, lo devono far ruotare di almeno 360° e cadere in piedi dalla parte del lato lungo. Chi non ci riesce riceve una punizione – a meno che tutti non ci siano riusciti, ma in quel caso avete le abilità motorie di un lampione – che è comminata anche a chi vi è riuscito, se qualcun altro ha fatto cadere il pacchetto in piedi sul lato corto. Variante di questo gioco rispetto a quello analcolico è che la punizione consiste nel bere un bicchiere di un alcolico scelto dal vincitore della manche.

Giocatori: da 2 a 5.

Quando proporlo: quando ci si vuole vendicare di qualcuno facendolo bere l’alcolico che odia di più.

Rischio di morte: *

Giochi Alcolici: Non-ho-mai

A turno i giocatori rivolgono un’affermazione agli altri partecipanti. La frase deve essere così enunciata: “Non ho mai + elemento variabile” (esempio, “Non ho mai letto l’Oltreuomo”). Quelli per cui questa affermazione è vera, bevono – gli altri no.

Giocatori: da 2 a ∞

Quando proporlo: quando sospetti che il tuo amico si sia sc*pato la tua ragazza.

Rischio di morte: **

Giochi Alcolici: Il Solitario Depresso

Il partecipante, stanco da una settimana di impegni ma profondamente disilluso dalla vita, si chiude in casa in compagnia di 4-5 bottiglie e lascia che la tristezza faccia il suo corso.

Giocatori: 1 può bastare

Quando proporlo: quando l’alternativa sarebbe ascoltare il nuovo di Adele.

Rischio di morte: giocato una tantum ***, giocato anche infrasettimanalmente *****.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso
OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853