Oltreuomo Docet

Come capire un ragazzo da ciò che beve

Un paio di settimane fa sono uscite le indicazioni per capire la personalità di una ragazza da ciò che beve. Ovviamente il metodo è valido anche con i ragazzi, perché l’alcol è uno di quegli ambiti in cui la parità di genere esiste. Quindi, per colmare una lacuna rimasta a lungo scoperta, ecco una breve ma esaustiva guida alla comprensione del cervello del ragazzo che vi piace a partire da cosa sta vomitando.

ragazzo che beve

# | Vino Rosso

Maschio dai forti appetiti sessuali. Coltiva passioni intense come il profumo dei suoi vini preferiti ed è virile quanto un Cabernet di qualità. Tanta decisione si stempera quando si mette in testa di essere un sommelier e, dopo averti assaggiata, rialza la testa dicendo: “Aroma di cannella e ribes, retrogusto di coriandolo con sentori di tabacco.” Che è un po’ come chiedere se te la lavi.

 

# | Amari Nazionali

Un maschio solitario e dal carattere ombroso. Duro come il legno, saldo come il suo fegato. Questa tipologia di uomo sa dare le certezze che ogni donna merita. Vi amerà talvolta in maniera rude, perché cordiale è solo ciò che ha nel bicchiere.

 

#| Spritz Aperol

Un vero animale sociale. E’ molto bravo a destreggiarsi negli ambienti più diversi, gli piace stare con la gente e parlare di stronzate. Con le ragazze è dolce, a volte troppo. Nella sua versione Campari è più deciso, ma anche in questo caso è succube delle patatine.

 

#Bacardi Breezer

Il ragazzo che beve Bacardi Breezer quando crescerà vuole diventare la sindrome di Peter Pan. Si tratta infatti di una sottospecie di bambino mai maturato che vi stupisce con modi sempre più infantili di dimostrarsi un coglione. E non può neppure dire di essere ubriaco perché notoriamente bevendo Bacardi Breezer ti sale prima il diabete che la sbornia.

 

# | Vodka

“Perché sei così freddo con me?” “Perché scaldato faccio schifo”. L’uomo che beve vodka non ha cuore e sentimenti, solo reazioni fisiologiche. Esattamente come la sua bevanda di elezione, se ti piace troppo, ti devasta dentro.

 

# | Birra

L’uomo per eccellenza o per stereotipo. Frizzante ma non gasato, talvolta amaro ma senza mai essere insopportabile. Un maschio di cui ci si può benissimo innamorare fino al punto di averne la pancia piena. Evitare le sottomarche da 50 centesimi a lattina.

 

# | Tequila

Uomo da un limone e via.

 

# | Sangria

Ecco un ragazzo che ama l’esotico. Con lui non ci si annoia perché ha sempre qualcosa da fare o sperimentare. Supplisce ad una generica mancanza di virilità con l’indole curiosa e attiva. Molto spesso è un ex Erasmus che ci è rimasto sotto con la nostalgia per l’anno a Siviglia.

# | Mojito

L’anima di ogni festa. Conosce tutti e tutti conoscono lui. Chi lo critica lo giudica una persona di poca sostanza, visto che se togli il ghiaccio non rimane niente. Ma si sa che con certi personaggi è così: la moda, così come il ragazzo che beve mojito, è più confezione che regalo. Insomma, un po’ un pacco.

 

# | Vino in cartone

Un tipo da centri sociali. Comunistoide, festaiolo, povero. L’idea di spendere dei soldi per un vino di qualità lo schifa, lui beve solo lo sterco radioattivo che il vinaro gli tira dietro a 1€ al litro. E’ comunque una persona gentile che ti offre sempre un po’ del suo vinaccio, incurante del fatto che rischia di ucciderti.

 

# | Cocktail con Red Bull

Un esaltato che se non fosse per mamma Red Bull si sarebbe dovuto fare le narici d’oro.

 

# | Gin Tonic

Persona dai solidi valori. Non si lascerebbe mai corrompere dal succo di frutta o da altre porcherie che altererebbero il suo carattere integerrimo. Questa rigidità lo rende sgradito a molti, ma chi lo ama sa di trovare in lui il massimo dell’integrità morale e dell’alcolismo.

 

#| Whisky

Il maschio che beve whisky è un misantropo. Odia gli altri e per questo si rifugia in un alcolico gradevole quanto una tazza di Napalm. Ovviamente, proprio perché ha in astio il mondo, ora sta pensando a come insultarmi nei commenti al post.

 

# | Vino Bianco

Maschio frizzantino, pieno di brio e allegria. E’ l’ideale per una serata di festa, ma sul lungo periodo rischia di risultare stucchevole. D’altra parte tanta gioia immotivata può essere figlia solo di un’omosessualità latente o della coca.

 

#| Punch Cubano

Tanto raro quanto prezioso. Il maschio che beve punch cubano è stato abbastanza intelligente da non fermarsi alle passioni adolescenziali e ai cocktail più classici, ma ha continuato a cercare una sua dimensione fino a quando ha trovato il Nirvana. Praticamente è il Cristoforo Colombo delle sbronze.

 

#| Non beve

E’ quello che stasera guida.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso
OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853