Magazine

Bebe Vio: 5 curiosità

Bebe Vio
Foto: Wikipedia

Bebe Vio è una schermitrice italiana, campionessa di fioretto individuale paralimpico. Nasce a Venezia il 4 marzo 1997, ma insieme ai genitori e i suoi due fratelli cresce a Mogliano Veneto. La passione per la scherma la travolge fin dall’età di 5 anni, ma nel 2008 una meningite fulminante le causa l’amputazione di gambe e avambracci. Nonostante la sfortuna avesse deciso di accanirsi contro di lei, Bebe Vio trova la forza di andare avanti e non rinunciare allo sport che ama.

Grazie alla fisioterapia praticata presso il centro INAIL di Budrio a Bologna, l’allora sconosciuta adolescente veneta diventa un esempio per tutti, tanto da essere una delle teodofore dei Giochi paralimpici di Londra 2002. La sua popolarità cresce tra il 2015 e 2016, quando diventa testimonial della Regione Veneta per Expo 2015 e viene insignita del ruolo di portabandiera dell’Italia durante la cerimonia di chiusura delle Paralimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016, concluso con una medaglia d’oro nel fioretto individuale e un bronzo nel fioretto a squadre.

La prima vittoria importante a livello internazionale arriva in occasione degli Europei 2014, quando Bebe Vio conquista la medaglia d’oro, coronando così nel migliore dei modi il percorso di sacrifici e duri allenamenti seguito insieme ad Alice Esposito e Federica Berton, le sue allenatrici di sempre. Le sue vittorie in campo sportivo le hanno permesso di conquistare numerose onorificenze, tra cui la medaglia d’oro al valore atletico, la collana d’oro al merito sportivo e il riconoscimento di Commendatore ordine al merito della Repubblica italiana.

1. Nel segno di Valentina Vezzali

Bebe Vio ha dichiarato in più di un’occasione di avere come fonte ispiratrice Valentina Vezzali, la più grande campionessa di scherma che la Nazionale italiana ha mai avuto, oggi sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo sport. L’attitudine a vincere le medaglie più prestigiose alle Olimpiadi e ai Campionati del Mondo deriva proprio dalla campionessa marchigiana.

2. Bebe VioL’incontro con Barack Obama

Nel 2016 ha preso parte a una cena di Stato presso la Casa Bianca insieme al resto della delegazione italiana. In quell’occasione, Bebe Vio ha incontrato Barack Obama, con cui ha avuto il piacere di condividere quattro chiacchiere e scattare un selfie divenuto virale sui social non appena pubblicato dalla schermitrice italiana.

3. La vita è una figata

Non tutti se lo ricorderanno, ma Bebe Vio ha condotto La vita è una figata, trasmissione andata in onda su Rai 1 nel 2017. Il format prevedeva che la campionessa paralimpica italiana ospitasse a casa sua persone comuni e persone pubbliche. La trasmissione, in onda al pomeriggio subito dopo la fine di Domenica In, ha ottenuto un discreto successo di pubblico, venendo seguita da una media di 1,5 milioni di telespettatori.

4. Bebe VioModello per tutte le bambine

L’azienda di giocattoli statunitense Mattel le ha dedicato una Barbie, riconoscendole il ruolo di modello positivo per milioni di bambine nel mondo. Da piccola, come ha raccontato in alcune sue interviste, Bebe Vio era solita giocare con Barbie e Ken, divertendosi a infilzare l’uomo con la sua Barbie. Già allora, infatti, la futura campionessa era convinta che tecnica e astuzia fossero sufficienti a cancellare le differenze fisiche tra i due bambolotti.

5. Isola d’Elba

Bebe Vio ama l’Isola d’Elba, dove ha trascorso tutte le estati quando era piccola e ha conosciuto tutti i suoi migliori amici. Prima della partenza per Rio de Janeiro, l’isola fu il teatro di una festa a sorpresa per la ragazza di Mogliano Veneto, con le sue amiche a incoraggiarla nel compiere l’impresa.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog