Magazine

5 curiosità su Frances McDormand

Frances McDormand
Foto: Wikipedia

Attrice unica nel suo genere, Frances McDormand è per molti appassionati di cinema una vera icona. A renderla la tale non è solo l’induscusso talento in fatto di recitazione, ma anche il suo carisma. Le sue interpretazioni nei film dei fratelli Coen le hanno dato una grande popolarità, ma in seguito ha avuto modo lavorare con registi altrettanto eccelsi, divenendo una delle interpreti più apprezzate del nostro tempo. La sua riservatezza, rende però l’attrice statunitense anche uno dei personaggi più enigmatici e misteriosi. Ecco perché in questo articolo vi parleremo delle 5 curiosità più incredibili su Frances McDormand.

Una vita privata piuttosto riservata

Nel 1984 Frances sposa il regista Joel Coen. I due si sono conosciuti sul set di Blood Simple-Sangue facile e, tuttora, formano una delle coppie più celebri del cinema hollywoodiano, pur distinguendosi per la loro riservatezza. Si sa poco infatti dei due coniugi, a parte il fatto che nel 1994 hanno adottato un bambino dal Sudamerica per portarlo con loro a New York.

Le collaborazioni col marito

Ovviamente da due talenti del genere non pootevano che nascere opere straordinarie. Frances ha difatti recitato in molte delle pellicole del marito. Dal Blood Simple-Sangue facile, la coppia ha realizzato altri film splendidi come Crocevia della morte e soprattutto Fargo. Nonostante alla McDormand non siano stati affidati sempre parti da protagonista, lei è stata in grado di spiccare per le sue capacità espressive anche in ruoli minori, sposandosi alla perfezione con lo humor nero tipico dei fratelli Coen.

È l’attrice pluripremiata per eccellenza

Ha ottenuto più volte l’Oscar, prima nel ’97, grazie alla parte di Marge Gunderson, guadagnando la statuetta come miglior attice protagonista. Da quel momento la carriera di Frances non solo resta ad alti livelli, ma spicca il volo, pur non avendo lei timore di sporcarsi le mani recitando in film ritenuti di nicchia. Il secondo Oscar arriva nel 2018 con uno dei film più belli e struggenti dell’ultima decade, Tre manifesti a Ebbing Missouri. Anche in questo caso la McDormand viene premiata come miglior attrice protagonista. Ma non c’è due senza tre, perché agli ultimi Oscar, quelli del 2021, grazie a una vera perla come il film Nomadland, Frances McDormand porta a casa la sua terza statuetta.

Non era convinta del suo ruolo in Fargo

Difficile da credere, ma è così. Frances non era molto convinta del personaggio di Marge Gunderson in Fargo. L’attrice ha confessato che inizialmente non era propensa ad accettare la parte. Era alla ricerca di un ruolo da omicida o da prostituta. Tuttavia ci ha tenuto poi a precisare che quello del ruolo di Marge è stato una delle sue più grandi fortune.

Un cuscino per amico

Come fare se ti trova a dover interpretare una donna incinta? È ciò che è capitato alla McDormand, la quale per facilitare le cose ha usato il più classico degli stratagemmi: un cuscino. Ma il bello è che, infilandosi il cuscino tra lo stomaco e i vestiti, l’attrice si è vista limitata nei movimenti, proprio come succede alle donne in gravidanza. Quando si dice che i vecchi metodi sono sempre i migliori è quanto deve aver pensato anche la McDormand visto che, nonostante le difficoltà, la finzione scenica ha funzionato davvero!

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog