Magazine

3 cose da sapere su Donatella Versace

Donatella Versace
Foto: Wikipedia

Donatella Versace è una stilistista e imprenditrice italiana, sorella di Santo e Gianni Versace, nata a Reggio Calabria il 2 maggio 1955, quartagenita della celebre famiglia Versace. Dopo una laurea in Lingue all’Università di Firenze, la Versace sceglie di entrare nel mondo della moda negli anni Ottanta, trasferendosi a Milano e iniziando da lì a imporre la sua influenza. All’inizio si occupa della comunicazione e dell’immagine del brand sviluppato dal fratello. Quando poi Gianni muore per mano di un tossicodipendente, la donna prende in mano le redini dell’azienda, disegnando la sua prima linea di moda. Tra gli abiti più celebri disegnati da Donatella Versace occupa un ruolo di primo piano il vestito trasparente cucito perfettamente su Jennifer Lopez, e indossato dalla celebre star ai Grammy Awards 2000. La sorella di Gianni e Santo Versace vanta numerose amicizie importanti nel mondo dello spettacolo, tra cui quella con Lady Gaga, che nel 2013 le ha perfino dedicato il brano Donatella (incluso nell’album Artpop).

Donatella Versace, tra parodie e citazioni in televisione e al cinema

Una delle prime curiosità su Donatella Versace è legate alle tante parodie che le sono state regalate dagli artisti comici del nostro tempo. La più famosa è senz’altro quella di Virginia Raffaele, che la portò sul palcoscenico dell’Ariston al Festival di Sanremo. Donatella è stata volentieri al gioco, tanto da rispondere direttamente alla Raffaele con un post su Facebook, chiedendole se avesse voluto farle da controfigura per i suoi innumerevoli impegni durante la giornata. Per un personaggio del suo calibro non mancano poi le innumerevoli citazioni, in particolare nei film distribuiti al cinema. Oltre al cameo in Zoolander, Donatella Versace viene citata nella pellicola Il diavolo veste Prada e in Ugly Betty.

Allegra, la figlia di Donatella Versace

Donatella Versace ha avuto due figli dal matrimonio con Paul Beck, avvenente modello americano: Allegra e Daniel. La prima ha ereditato il 50 per cento delle azioni dell’azienda Versace alla morte dello zio Gianni e oggi è la direttrice della Gianni Versace Spa. Ma la vita della piccola Allegra non è stata tutta rose e fiori. Infatti, la figlia di Donatella ha dovuto affrontare un difficile periodo subito dopo aver compito la maggiore età, quando venne colpita dall’anoressia nervosa, malattia poi confermata direttamente dalla madre nel 2007. Per fortuna, però, dopo un paio di anni Allegra è riuscita a mettersi alle spalle questo difficile momento, venendo quindi nominata direttrice della casa di moda conosciuta in tutto il mondo.

Donatella Versace musa di Gianni

Pochi sanno che Donatella Versace era la musa del fratello Gianni, per cui si trasferì da Reggio Calabria a Firenze per seguire il design della maglieria. L’intenzione era quella di lavorare in azienda nel settore delle pubbliche relazioni, ma il fratello Gianni aveva per lei ben altri progetti, avendo intravisto nella sorella qualcosa di speciale. In una recente intervista concessa a Vogue, Donatella ha svelato per la prima volta pubblicamente che lei per Gianni fu sia musa che critica. Inoltre, la Versace ha confermato di essersi avvicinata per la prima volta al mondo del fashion per le imprese del fratello.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog