Magazine

10 curiosità su Jimi Hendrix

Jimi Hendrix
Foto: Wikipedia

Il 18 settembre è una data che tutti gli amanti del rock hanno impressa nella memoria. Jimi Hendrix viene trovato morto in una camera d’albergo a Londra all’età di 27 anni.

Perdere un’icona come Hendrix è un brutto colpo, specie per coloro che hanno cominciato a suonare o ad amare il rock grazie a lui. E pensare che il primo strumento di quello che ancora oggi è considerato il miglior chitarrista di tutti i tempi fu un semplice ukulele, regalatogli da suo padre. Detto questo, ci sono un’infinità di chicche delle quali non sei a conoscenza e, per tale motivo. abbiamo pensato di creare una lista con le 10 curiosità più incredibili su Jimi Hendrix.

L’esperienza nell’esercito

Da allora Hendrix non si separò più dal suo strumento, neppure quando nel 1961 per evitare il carcere (fu beccato alla guida di un’auto rubata), decise di arruolarsi nell’esercito.

L’incontro con Billy Cox

Nonostante la sua esperienza tra i militari si concluse prima del previsto, a causa di un incidente che gli causò la frattura dell’anca, Hendrix fece in tempo a conoscere Billy Cox, colui che poi è diventato il bassista dei Band of Gypsys, lo storico gruppo di Jimi.

Se Jimi Hendrix ha ispirato intere generazioni, chi ha ispirato lui?

Si tratta di una domanda alla quale c’è una risposta ben precisa: Muddy Waters. Fu lo stesso Hendrix a dichiarare che da piccolo ascoltava delle vecchie registrazioni di Waters e che è stato lui il primo artista a ispirarlo nel vero senso del termine.

E da cosa si lasciava ispirare per la scrittura dei suoi brani?

Anche qui, la risposta è secca: dai sogni. Hendrix in un’intervista dichiarò apertamente di trarre ispirazione dai propri sogni. In particolare per le canzoni First Look e Purple Haze che Jimi ha scritto dopo aver sognato di camminare sott’acqua.

Non sapeva leggere la musica

Ebbene sì, colui che è considerato uno dei migliori musicisti di tutti i tempi e che ha scritto brani come Foxy Lady e e Little Wing non era in grado di leggere uno spartito. Sono tuttavia in molti a ritenere che questa carenza si sia paradossalmente rivelata un’arma in più per Jimi.

Eppure ci sono degli accordi che portano il suo nome!

Ironia della sorte, proprio lui che non sapeva leggere la musica può vantare degli accordi che portano il suo nome: gli Hendrix Chords. Sono molto utilizzati nel blues e pare che i primi a utilizzarli in realtà fossero stati i Beatles per la canzone Taxman.

La chitarra bruciata

Be’, questa è storia. Monterey Pop Festival, anno 1967, Jimi sta discutendo con Pete Townshend degli Who per chi debba entrare per primo in scena. La band britannica ha la meglio e regala al pubblico un’esibizione storica con tanto di distruzione di chitarra. Ma Hendrix risponde dando il meglio di sè e concludendo il suo show leggendario con il sacrificio della sua Fender.

I dubbi sulla sua morte

Sì, sappiamo tutti com’è che purtroppo Jimi sia venuto a mancare quel maledetto 18 settembre. Così come sappiamo che si tratta di uno dei membri più noti del famoso club dei 27. Eppure i giornali dell’epoca, parlando della morte di Hendrix sostenevano che, nel giorno in cui è venuto a mancare, il chitarrista avesse solo 24 anni e che quindi fosse nato nel 1945.

Il suo appartamento è diventato un museo

Si tratta dell’appartamento londinese in cui Jimi alloggiava a quando ebbe inizio la sua carriera. Nel 2016 è stato restaurato e reso visitabile al pubblico.

David Gilmour si è ispirato a Jimi Hendrix per Meddle

Già, anche i più grandi non hanno fatto segreto di essersi ispirati a Hendrix. Uno su tutti David Gilmour, storico chitarrista dei Pink Floyd, che, durante la realizzazione dell’album Meddle, si ispirò così tanto a Jimi, come raccontato da Nick Mason, al punto da imitarlo.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog