Oltreuomo Docet

I 5 motivi per cui la figa è sopravvalutata

Come dicono i migliori analisti finaziari, “mona is overrated”. Ovviamente noi non possiamo fidarci ciecamente di qualche bellimbusto del mondo della finanza, quindi, per giungere (o meno) a questa conclusione dobbiamo usare il solito, caro ragionamento per punti. Seguitemi, sarà bellissimo.

mmmh

#1. Figa Vs. Amici

La vulgata vuole che figa e amici siano tra loro antitetici. La realtà invece ci dice che a volte si intersecano, in alcuni casi anche troppo. Ma, per rimanere nell’ambito di una comune coppia in cui lei non si ripassa gli amici di lui, possiamo davvero anche solo immaginare sia preferibile, sul lungo periodo, una donna che deperirà, diventerà ancora più psicolabile e non avrà più la scusa delle mestruazioni per giustificare il suo umore balengo ad un gruppo di delinquenti che si racconta gli stessi aneddoti da una vita ma, anche grazie all’alcolismo che ha ormai fottuto loro le sinapsi, si diverte come fosse la prima volta? Dai, non scherziamo.

#2. La figa non è per sempre

Pensate a tutto l’impegno che ci mettiamo nel vincere la battaglia per la figa. Regali, messaggini, ore e ore di discorsi ascoltati di cui ci interessa meno che dei mondiali di polo. Eppure, anche nella remota ipotesi in cui vincessimo, non si tratterà di un trionfo definitivo, ma di una vittoria di Pirro, destinata a rovesciarsi presto in sconfitta. Penso dipenda dal fatto che una donna essendo un organismo dotato di sua volontà può lasciarti da un momento all’altro. Ecco, che senso ha fare tutto ‘sto casino per una cosa che è meno sicura di un bond argentino?

#3. Figa vs. Alcol

Mi rendo conto che se dicessi “Ma beviti una bottiglia di vino invece di dedicarti alla figa” riceverei molti pochi applausi. Però provate a pensarci razionalmente: la bottiglia c’è sempre quando ne hai bisogno, la bottiglia non va con gli altri, la bottiglia non ti fa scenate di gelosia se ogni tanto preferisci la birra, la bottiglia non vuole le coccole dopo che l’hai finita. Ma soprattutto la bottiglia non rimane mai piena.

#4. La figa non è una serie tv

Siamo tutti d’accordo sul fatto che le serie tv sono una delle cose più divertenti del mondo. Ebbene, il fatto che la figa non sia mai andata su Netflix già la rende un po’ meno importante. L’unico punto di contatto tra la figa e le serie può essere la quantità bovina di tette che compare su Game of Thrones o la violenza da Gomorra che può scatenare una donna incazzata, ma per il resto la figa è più simile a Un Posto al Sole: scontato, ripetitivo e gravido di cazzate.

#5. La figa non ce l’hai

Quante volte ci siamo sentiti dire: “Bisogna essere felici di ciò che si ha, delle piccole cose.” Noi in effetti la figa non la abbiamo. E come saggiamente notava Seneca: “Il maggior ostacolo del vivere è l’attesa, che dipende dal domani ma spreca l’oggi.” Quindi smettiamola di inseguire qualcosa che è solo una componente anatomica che potremo possedere ma mai avere, accettiamo il fatto che noi la figa non la abbiamo e pertanto tutto ‘sto casino per procurarsene una è solo un pretesto per non essere felici hic et nunc.

 

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Seguici sull' INSTAGRAM dell'Oltreuomo

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog

OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853