Oltreuomo Docet

Guida per sopravvivere alla donna con le mestruazioni

Se è vero che le parole fanno più male di uno schiaffo allora chiediamo a gran voce il reato di maschilicidio, perché nessuno pensa mai ai poveri maschi quando si parla di mestruazioni. L’uomo patisce indirettamente le peggiori angherie della compagna quando il marchese bussa alla porta per l’affitto mensile. È un po’ quello che succede ad un non fumatore che lavora in un locale in cui si fuma dentro: succede il cancro.

Per questo motivo, dal momento che i nostri padri ci hanno insegnato tutto tranne due cose – il secondo principio della termodinamica e il trattamento del ciclo femminile – eccovi servita una pratica guida che vi permetterà di sopravvivere alla donna con le mestruazioni ed arrivare all’età della menopausa quasi sani di mente.

00

# 1: Fatti trovare pronto

Prima di andare in guerra bisogna farsi trovare preparati. Calcolate perciò precisamente tutti i parametri del ciclo mestruale della vostra donna: ogni quanto si presenta, quanto dura, ritardi, intensità, ecc… Se necessario scaricate una App per avere sempre tutto sotto controllo. A quel punto un po’ di giorni prima dell’arrivo dell’apocalisse preparatevi fisicamente e spiritualmente, fate esercizio fisico, mangiate regolare, dormite otto ore a notte: avrete bisogno di tutte le vostre forze per sopravvivere alla battaglia.

# 2: Sindrome premestruale

La sindrome premestruale coinvolge all’incirca la settimana precedente l’arrivo di Grande Inverno ed è caratterizzata da sbalzi d’umore, irritazione, violenza fisica e grida di gran lunga superiori al limite legale di decibel secondo il terzo allegato DLgs. 167/2016. Affrontate questo periodo cercando di affidarvi al vostro autocontrollo e risparmiate energie per quando scoppierà la bomba.

# 3: Chiudi la bocca

Sono arrivate. A quel punto c’è solo una cosa da fare: stare zitti. Potete simulare anche una tonsillite fulminante, la cosa fondamentale è che nessuna parola esca dalla vostra bocca durante questi giorni. Ma sopratutto EVITATE DI RISPONDERE ALLE DOMANDE! Le domande della donna con le mestruazioni in questo periodo sono senza via di uscita, è come dover affrontare la sfinge di Una Storia Infinita. Facciamo degli esempi:

  • Mi vedi grassa?
  • Non mi ami più perché sono grassa?
  • A cosa stai pensando?
  • Stai pensando che sono grassa?

L’unica soluzione in questi casi è buttarsi dalla finestra.

# 4: Proteggi il patrimonio

Al nervosismo, all’irritazione e al desiderio stragista si associa spesso durante il ciclo lo shopping compulsivo. La donna in balia di ormoni imbizzarriti trova consolazione tentando in quei giorni di risollevare il mercato della moda. Bloccate tutte le carte di credito e i conti bancari se non volete ritrovarvi nel giro di due giorni a vendere un polmone su Amazon.

# 5: Prendila per la gola

Un ottimo metodo per sopravvivere è quello che prevede l’ingrassamento della bestia. Cercate perciò in quei giorni di caricarla di cioccolato e di vasche di gelato: la donna è un animale molto sensibile a queste cose e la giusta quantità di saccarosio è in grado di calmarla. Attenti però a non esagerare perché se a causa delle vostre premure culinarie dovesse ingrassare al prossimo ciclo dovrete chiamare un prete per l’estrema unzione.

# 6: Il Metodo Renzi

Il metodo Renzi consiste nel promettere cose e non mantenerle. Inspiegabilmente funziona benissimo. Non dovete fare altro perciò che giurare alla donna che la porterete in vacanza, che andrete a cena dai suoi o che finalmente vi taglierete le unghie. È una strategia che si può ripetere ogni 28 giorni in grado di placare lo stato mentale alterato dalla rabbia mestruale momentanea.

# 7: Metodo farmacologico

È uno dei più efficaci. Si tratta di mescolare Alprazolam, En goccie o qualsiasi tipo di benzodiazepine nel caffè mattutino per tutta la durata del periodo. Per giusta dose si intende più o meno quella che dareste a quattro tori della corsa di Pamplona. Serenità assicurata.

# 8: Consolati

Infine se nessuno di questi metodi dovesse funzionare cercate di sopportare i soprusi con abnegazione, pensando che la cosa peggiore di una donna con le mestruazioni è una donna a cui non arrivano.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog