Oltreuomo Docet

FuoriSalone di Milano: una merda

In questi giorni il FuoriSalone di Milano sta rendendo la città piuttosto invivibile. Scherzo, Milano lo è sempre a causa del traffico, della gente, dei prezzi e degli aperitivi. Il FuoriSalone ne acutizza solo i sintomi.

D’altra parte se volete stare bene con voi stessi dovete parlarne e parteciparvi. Ecco le regole da seguire per integrarvi con questa cloaca mefistofelica piena di figure persone brutte. E cattive.

Vestiti e accessori.

Durante il FuoriSalone i vostri 12 decimi sono un difetto quindi correte ad aquistare degli occhiali finti. Montatura nera spessa per lui e colorata spessa per lei o per gli invertiti. Se avete gli occhiali rotti rattoppateli con del nastro adesivo opaco che si veda.

Indossate qualcosa di vecchio e qualcosa di nuovo. Il cardigan di vostro nonno (dite che è defunto anche se non è vero) è perfetto. Se volete strafare usate la mantella del vostro bisnonno. Per la scelta degli indumenti nuovi consultate THE SARTORIALIST.

Educazione.

Qualche laurea del cazzo tipo IULM, Desing al politecnico o l’istituto QUASAR. La cosa importante è aver fatto l’erasmus. A Londra o Berlino. Barcellona se volete fare gli esotici. Top dei top è New York ma ricordate che in quel caso non si chiama erasmus.

Lavoro.

Se vi trovate al FuoriSalone siete mantenuti dai vostri genitori. Quindi alla domanda ‘tu che lavoro fai?’ rispondete decisi che avete in piedi un progetto fighissimo con un paio di amici di quelli giusti.

Lavori consigliati: giornalista di moda e/o arte e/o design, fashion blogger, blogger, il creativo, editore indipendente, stagista alla FOX, designer, fotografo, community manager.

Amici.

A Milano non conoscete nessuno. I vostri amici vivono nelle principali capitali europee, Londra, Parigi, Berlino e molti di loro dipingono o scrivono. Oppure a New York. Voi stessi vi trovate a Milano per lavoro. Dopo aver pronunciato questa frase ricordate di lasciare il vostro biglietto da visita con i vostri dati: Carlo ‘Buk’ Ruotolo, overdesign[at]gmail.com, pagina facebook, account Twitter, Pinterest, Flicker, Instagram, Tumbler, Google+.

Interessi.

Vi piace leggere.

Autori bene: Gadda, Wallace, Lethem, Moody, Roth (Philip non Joseph), Eggers,  Calvino e ilDeboscio.

Autori male: Baricco, Scanzi, Erri De Luca, Saviano e Erika Leonard.

Ascoltata musica elettronica e Piero Ciampi.

Opinioni sul FuoriSalone.

Il FuoriSalone ormai è una merda commerciale piena di persone noiose vestite da impiegati.

Rimorchiare al FuoriSalone è impossibile perché le ragazze a Milano sono delle fighe di legno.

L’anno scorso era meglio.

Vedrai l’anno prossimo.

[portfolio_slideshow size=full exclude=”2139″]

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso
OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853