Oltreuomo Docet

6 cose di lei che hai scoperto solo standoci insieme

Parecchi anni fa ho letto “Altà Fedeltà”, un gran bel libro di Nick Hornby. Ad un certo punto il protagonista riflette su come, andando a convivere con la sua ragazza, abbia scoperto che l’intimo di lei non era costituito solo da perizomini rizzacazzi. Anzi, c’erano tante mutande di cotone bianco con l’elastico. Questo passaggio del testo è molto realistico. Ci sono cose delle nostre fidanzate che scopriamo solo nel tempo. Appassito l’innamoramento iniziale, riusciamo a vedere dettagli che nella foga dei primi mesi ci erano sfuggiti. L’Oltreuomo ne elenca 6, ma è davvero come il gioco delle differenze: più aguzzi la vista e più ne trovi.

high fidelity1

6 cose di lei che hai scoperto solo standoci insieme

 

#1. Digerisce

All’inizio la nostra ragazza ci sembra uno sputo di perfezione in un mondo di merda. Poi realizziamo che la merda la fa pure lei. Quando le cenette romantiche cedono il passo a pasti più normali, la fidanzata si rilassa. Senza l’ingombro del push-up respira liberamente e si sente a proprio agio. Notiamo allora che mentre beve la sua bocca produce fastidiosi rumori, la pancia borbotta per ore dopo aver mangiato formaggio e, se la lasciamo sola nella stanza per qualche minuto, scoreggia pure. Scoprire l’attività del tubo digerente del proprio partner è quanto di più intimo possa esserci tra due fidanzati.

#2. Non vuole le coccole

Quando una relazione inizia, nell’uomo si risveglia quel istinto di protezione che ci porta a coccolare la fidanzata tra le nostre braccia. Non sempre ne avremmo voglia, ma sappiamo quanto per lei sia importante sentirci vicini. Il tempo la rende meno appiccicosa e ad un certo punto ci rendiamo conto che sono passati sette mesi dall’ultima volta in cui l’abbiamo coccolata. Corriamo da lei, vorremmo stringerla. “Dai, lasciami stare. Ho delle cose da fare adesso” è la sua incredibile risposta. Scopriamo allora la verità: se per noi l’inizio della relazione coincide con il massimo dell’arrapamento, per lei è il momento in cui vuole più coccole. Poi ritorna quello che è sempre stata: una femmina indipendente che non ha bisogno di stare incollata alle nostro avambraccio per sentirsi bene. A quel punto proveremo la sensazione più inaspettata di tutte: aver voglia che lei abbia voglia di farsi coccolare.

#3. Le tute

Parallelamente allo schifo delle mutande bianche corre quello delle tute. La convivenza, anche temporanea, costringe a prendere atto del fatto che lei in casa indossa orribili tute Diadora color mosto. E’ come se avessero sostituito la splendida ragazza di cui siamo innamorati con un sacco della spazzatura. I produttori di abbigliamento sportivo vanno ritenuti parzialmente responsabili del calo demografico nel nostro paese.

#4. Perde capelli

A inizio storia, è quasi piacevole ritrovare sul cappotto un suo capello. Sembra di portarsi via una parte di lei. Nel tempo, la parte che vorremmo rubarle sarà lo scalpo. Le donne hanno una mostruosa quantità di capelli che tendono a dimenticare ovunque: in macchina, a letto, in doccia. Questa voglia di lasciare in giro la propria chioma non è modificabile. L’unica cosa che possiamo fare è fingere si tratti di un modo inodore che le donne utilizzano per pisciare attorno al loro partner.

#5. E’ critica

L’uomo sbaglia quando pensa che al proprio cieco innamoramento corrisponda un altrettanto miope sentimento. In realtà le donne, anche nel momento di massimo trasporto, ci osservano con occhio clinico. Quando le diciamo “Ti amo” la prima volta, lei valuta la nostra pronuncia. Quando ci vestiamo bene per portarla a cena, scannerizza il nostro outfit per capire se abbiamo buon gusto. Quando corriamo per salvarla da un incendio, cronometra i secondi che ci impieghiamo per decidere se siamo abbastanza in forma. Non ce ne eravamo mai accorti, ma la donna non perde un dettaglio della nostra persona. Immagino sia a questo che si riferisce chi utilizza l’espressione “Gli esami non finiscono mai”.

#6. Si trucca

Questo punto non riguarda tutte le coppie, ma solo quelle in cui o lei è davvero brava a truccarsi oppure lui è mezzo rincoglionito. Ci sono ragazze estremamente abili nel migliorare il proprio viso con un trucco leggero, quasi impercettibile. Ce ne innamoriamo, usciamo, stiamo bene. Poi lei si rilassa e un giorno la troviamo senza il trucco che non immaginavamo usasse. E’ a quel punto che scopriamo di stare insieme alla sosia di Ligabue.

L’innamoramento è un periodo bellissimo, perché in quelle settimane i due poli della coppia cercano di migliorarsi, di smussare i propri difetti per piacere di più all’altro. Poi inizia la seconda fase, quella in cui si tenta di modificare le pecche del partner, che sembrano sempre più fastidiose delle nostre. E’ una scelta di comodo, perché evidentemente ogni difetto è irritante per tutti, tranne che per chi lo possiede. La nostra fidanzata esiste per ricordarcelo.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog