Oltreuomo Docet

5 modi per mostrare le zinne senza sembrare eccessivamente esibizioniste

Inutile negarlo.
Con l’esplosione dei social network notevoli orche marine (o paracarri a rotelle che dir si voglia), hanno avuto modo di celebrare il proprio ego scattandosi foto che, come direbbe il sergente Hartman in Full Metal Jacket, potrebbero essere definite opere d’arte moderna (merda, ndr).
Tuttavia, tra duckface e debordamenti di tessuto adiposo vari, Facebook/Twitter/compagnia bella regalano quotidianamente zinne e culi degni di nota, per la gioia dei seguaci di Onan.
Considerando che spesso e volentieri ho visto donzelle lamentarsi del fatto che nelle proprie foto molti coetanei si soffermassero sui loro turgidi capezzoli piuttosto che scavare nel profondo delle loro anime, mi sono riproposto di stilare 5 modi secondo i quali queste giovani illibate possono esibire il proprio decolletè senza sentirsi ferite da commenti alquanto maialeschi.

Partiamo.

1. Non sottovalutate la posizione prona.
Sfruttate questa torrida estate per recarvi nella spiaggia di fiducia e, distese pancia a terra sulla sabbia, fatevi immortalare sorridenti in compagnia dell’amica del cuore.
Questo escamotage vi permetterà di evidenziare il vostro seno che, anche qualora fosse mignon, sembrerà frutto di anni ed anni d’assunzione di lattosio.
Inoltre, essendo inserite in una situazione tipica della stagione estiva, nessuno ipotizzerà che il momento di relax apparso su Istagram sia un tentativo d’esaltare le vostre doti.

2. Approfittate degli aperitivi mondani di cui siete habitué per mettervi in luce.
Innanzitutto, cercate colui che si fa chiamare photographer tra la folla.
A questo punto, prendete le vostre amiche (meglio se gnocche) e mettetevi tutte di profilo, rigorosamente seguendo il famoso”schiena in dentro-petto in fuori” ed ammiccando in camera.
Et voilà, il gioco è fatto.
In pochi istanti apparirete delle giunoniche Vixen, senza però cadere nel baratro della volgarità.

3. Prendete in considerazione la tracolla.
Tralasciando la palese praticità dell’oggetto in questione, comparire in un’immagine pubblica con tracolla a carico vi darà gloria eterna.
Piatte come una tavola da surf o maggiorate alla Meyer?
Poca importanza.
Ogni uomo che si rispetti apprezzerà questa scelta e la falsa naturalezza con cui metterete in evidenza le vostre grazie.

4. Incrementate gli amati autoscatti.
Distendetevi sul letto, appoggiando il capo sul cuscino.
Ora ponete il laptop sulla pancia, rivolgendo la webcam verso il volto.
A questo punto date sfogo alla vostra eccentricità, senza pensare troppo al risultato finale.
Duckface, espressioni tristi, sorrisi, bacini. Quello che volete.
Senza probabilmente rendervene conto,  noterete le amate poppe esplodere come le Diva’s della WWE.
È cinematograficamente provato quanto un’inquadratura dal basso verso l’alto conferisca potere al soggetto inquadrato, sottolineandone le qualità(es: il Gigante di Lynch in Twin Peaks).

5. Persistete nel scattarvi foto dall’alto utilizzando una Reflex in modalità “automatico”.
Circondatevi come di consueto di avvenenti amiche e, in preda all’euforia dell’ennesimo aperitivo con dj-set, date sfogo alla passione per gli autoscatti.
Stringetevi forte e sorridete.
Noterete, nell’attenta post-produzione atta ad eliminare imperfezioni cutanee, quanto il duo mammellare sorrida anch’esso in camera.
Ovviamente, tutto apparirà rigorosamente spontaneo e puro.

Mi raccomando, dateci dentro.

(Dedicato ad Eva)

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog