Oltreuomo Docet

I 4 tipi di pigrizia

La pigrizia è l’alibi perfetto per giustificare la propria mediocrità. I più scaltri riusciranno persino a far passare la pigrizia per un valore.

“A cosa serve impegnarsi in qualcosa? Viviamo in un periodo di crisi!”

In verità, la pigrizia non è uno stato congenito del soggetto, come il genere sessuale o la calvizie, si tratta piuttosto di un meccanismo di difesa inconscio, come l’arroganza.

Esistono 4 tipi di pigrizia ognuno dei quali scaturisce da motivazioni diverse. Vediamoli insieme.

pigrizia

Pigrizia dello studente.

Detta anche “pigrizia tutelare” consiste nell’atteggiamento disinteressato verso tutti i compiti da svolgere. Chi appartiene a questa categoria utilizza la pigrizia come scusa per non mettersi in gioco. Fallire provando è troppo difficile da giustificare al proprio ego, meglio fallire non provando proprio. “È intelligente ma non si applica”

 

Pigrizia dell’eremita.

Per gli introversi e per i falsi la compagnia di altre persone è molto faticosa da sostenere. Entrambi devono sforzarsi molto per adattare se stessi ai contesto sociali, per questo spesso rifiutano di esserci. La scusa più utilizzata è la stanchezza. Non sono pigri, è tutta una farsa, ma in questo modo vengono visti dalle altre persone.

 

Pigrizia del superficiale.

Ci sono persone capaci di cogliere in un colpo d’occhio l’insieme delle cose, il nocciolo della questione, il fulcro del problema. Però guai a chiederli di rileggere un testo o di modificare alcuni dettagli, si annoiano fino al dolore e diventano indisponenti. Spesso questa incapacità di curare i dettagli del proprio lavoro viene scambiata per pigrizia, si tratta invece di un disturbo d’attenzione.

 

Pigrizia del nerd.

L’arrivo dei computer e poi l’arrivo di internet, come ogni evoluzione che si rispetti, ha creato dei mostri. Il pigro tecnologico è quello che passa le ore imbalsamato davanti a un monitor e aggiorna elementi insignificanti della pagina alla ricerca di uno stimolo, anche piccolissimo, che lo faccia sentire vivo.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog