Oltreuomo Docet

16 profonde domande sull’esistenza

Viviamo in tempi bui per i valori tradizionali. L’uomo si sta allontanando dalla dimensione spirituale per abbracciare un’esistenza sempre più dedita al consumo e all’edonismo frenetico e ostentato, ignorando qualsiasi ammonimento morale sul senso dell’umiltà. Io stesso fatico a scrivere queste parole a bordo della mia limousine, dato che il mio chauffeur Sebastian sta prendendo tutte le buche. Senza contare il vassoietto di coca che si è rovesciato all’ultima curva. Ma io sono una persona mite e morigerata, per questo non mi adiro né con Sebastian né con Priscilla, una simpatica ragazza conosciuta sulla tangenziale. Sapete è in momenti come questi, alle prime luci del mattino, che guardando fuori dal finestrino resto folgorato dalla sublime maestosità del creato. Anche Priscilla è a bocca aperta, ma forse è per il centone di prima. Ad ogni modo, ecco alcuni dei profondi interrogativi  che spesso mi assillano:

io

#1. C’è vita nell’universo che non richieda un pass da 15 euro compreso drink annacquato?

 

#2. Chi è l’architetto intelligente dietro tutto questo e quanti anni è stato fuori corso?

 

#3. In un cosmo in espansione, perché non trovo mai parcheggio al centro commerciale la domenica?

 

#4. Se in principio era il verbo, a che punto della storia si è cominciato a perseguitare il congiuntivo?

 

#5. Passi la storia di Adamo ed Eva, ma i figli di Caino e Abele da dove saltano fuori?

 

#6. Perché quando penso al Giorno del Giudizio non riesco a non pensare a Schwarznegger?

 

#7. Perché se Dio è la risposta, alle domande di chimica sulle ossidoriduzioni mi beccavo sempre 2?

 

#8. Ma Gesù e gli apostoli al ristorante si siedono tutti dallo stesso lato del tavolo?

 

#9. Giuseppe aveva la partita Iva?

 

#10. Perché la mia catechista mi sgridò tanti anni fa quando mi disse di spiccicare due parole in croce e io dissi Gesù Cristo?

 

#11. Dio è solo uno, Dio è solo trino: eresie condannate duramente o fraintendimenti senza malizia?

 

#12. È più difficile salvarsi o ripetere transustanziazione al contrario?

 

#13. Ma quindi l’Aldilà è una specie di ufficio di collocamento?

 

#14. Se la morte è solo decomposizione di materia organica, che differenza c’è con la metro all’ora di punta?

 

#15. All’inferno ci sarà un girone nominato “Buongiornisssimo! Kaffè!”?

 

#16. Se avessi la facoltà di scegliere tra una notte di sesso selvaggio con Beyoncè e Shakira e svelare il mistero fondamentale della vita, quale canzone potrei mettere come sottofondo?

 

Non credo avremo mai le risposte. Sperduti in questo naufragio che è l’esistenza, non ci resta altro da fare che meravigliarci di ogni incontro, di ogni situazione, con la massima autenticità e onestà. Come dico sempre a  mia moglie prima di andare a troie.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog