Oltreuomo Docet

10 cose che chi reprime le emozioni pensa ma non dice

Tra la miriade di sfumature della personalità umana oggi vorrei soffermarmi con voi su coloro che tendono a celare le loro emozioni e, soprattutto, a non manifestarle. Decenni di studi sulla psiche umana si basano proprio sull’interazione tra soggetto ed emozione, ma cosa succede quando è l’individuo stesso che reprime le emozioni non lasciando trasparire il suo stato d’animo? Se avete risposto GASTRITE avete vinto un set di pentole.

Si tratta di esemplari complessi, tendenzialmente masochisti  che spesso agli occhi dei meno attenti possono sembrare freddi e distaccati. La sfera emotiva di colui che reprime invece è attivissima, ma implosiva, il che significa che il suo stato d’animo può essere iracondo ma dall’esterno i segnali percettibili sono solamente un leggero tic dell’occhio e le dita che tamburellano sul tavolo..nella sua mente però sta passando in rassegna tutte le torture più macabre a cui vorrebbe sottoporre il responsabile della sua collera.

Di seguito cercherò di dare voce alle emozioni che un “represso” prova costantemente nei confronti del proprio interlocutore ma che, ostacolato dalla propria indole, non riesce ad esternare. Magari vi aiuterà a capire che la persona che state importunando da 20 minuti parlando dei vostri problemi non è in silenzio perché vi ascolta ma probabilmente sta solo cercando un modo diplomatico per mandarvi a cagare!

Arrabbiato

http://www.articoliinvendita.net

Ecco l’elenco delle cose che chi reprime le emozioni pensa ma non dice:

1. Ho detto qualcosa che ti turba?

-Noo, il mio colorito è sempre così tendente al porpora.


2. E così l’ho lasciato perché non mi dava le giuste attenzioni . Poi diceva che parlavo troppo e non si sentiva ascoltato. Secondo te parlo troppo?

-No, è che respiri poco.


3. So che con te posso confidarmi, tu non mi giudichi.

-E’ che ho finito gli aggettivi negativi con cui appellarti.


4. E quindi mi mancano tot esami, poi farò un master a Milano per entrare successivamente nell’azienda di papi..

-Non sbadigliare, non sbadigliare..


5. Sei silenziosa anche mentre fai sesso.

-Sto tenendo un punteggio nella mia mente.. meno chiacchiere,più fatti!


6. Io non so come fai, io ho il bisogno di parlare con qualcuno dei miei problemi, altrimenti scoppio.

-Ti passo il numero del mio analista, i 60€ che dovrai sborsare forse ti faranno passare la loquacità.


7. Io non so come fai, (2.0) se tieni tutto dentro ti ammali.

-Se è vero che chi si fa i cazzi suoi campa cent’anni fossi in te comincerei a fare testamento.


8. Sei sempre assorta, chissà a cosa pensi..

– Che coincidenza, pensavo proprio a come evitare questa conversazione.


9. bla..bla..bla..

-Chissà se capisce che non lo sto ascoltando, meglio continuare a sorridere e annuire.


10. E’ fondamentale dire ciò che si pensa, la schiettezza è alla base dei rapporti sociali.

-Hai ragione, una volta ci ho provato e da quella volta non ho più rapporti sociali.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog