Sport

I 20 drammi delle donne costrette a guardare la partita di Champions

Può capitare questo: che ci sia solo una tv in casa, che si esca con un gruppo di amici specificatamente per la partita, che il fidanzato ti consideri un amuleto immancabile; sono tutte situazioni in cui una donna si ritrova obbligata ad assistere ad una partita di Champion’s League, situazione immancabile che capiterà anche stasera. E quindi, per cercare di consolare tutte le donne costrette a tale tortura, ecco una lista a loro dedicata.

#1. Ti è vietato parlare per più di un’ora e mezza.

#2. La maggior parte del tempo cerchi di capire per quale maglia devi tifare.

#3. Sei costretta ad assistere a spettacoli quali calciatori che scatarrano di getto da una narice.

#4. I palloni in campo sono più piccoli delle palle che ti rompi a guardarli rotolare.

#5. Quando l’arbitro fischia la fine pensi che la tortura sia terminata ma devi anche subirti le interviste del dopopartita.

#6. Non hai idea di cosa sia sto fuorigioco e se lo chiedi tutti si incazzano.

#7. La maggior parte del tempo ti interroghi sul perché il portiere sia vestito in modo diverso.

#8. L’unica attrattiva sono le pettinature strambe dei calciatori più tamarri.

#9. Guardando da un’altra prospettiva ti rendi conto che sono 22 milionari che rincorrono una palla di cuoio.

#10. Cominci a tifare anche tu perché sai che l’umore del tuo ragazzo per il resto della settimana dipenderà dall’esito della partita.

#11. Se mentre stai parlando la sua squadra prende gol è magicamente colpa tua.

#12. Se la partita è particolarmente noiosa provi ad eccitarlo per porre fine al martirio ma non riesci a distrarlo neanche se ti presenti nuda con la tua amica figa.

#13. Secondo te il gol dopo l’ottantacinquesimo minuto non dovrebbe essere valido perché ti dispiace per l’altra squadra.

#14. Aspetti sempre che entri un calciatore che conosci per fare bella figura, e gli unici che conosci sono Baggio e Del Piero.

#15. Ti dispiace sempre per l’arbitro, il poverino che riceve tutti quegli insulti.

#16. Se perde ti tocca consolarlo mentre ti bagna la maglietta con le sue lacrime.

#17. Vorresti evitare di fare la parte della donna media annoiata dal calcio, ma più cerchi di fartelo piacere più capisci che la donna media ha ragione.

#18. Quando stai per addormentarti l’urlo apocalittico del gol di fa venire un colpo apoplettico.

#19. Capisci all’improvviso la teoria della relatività generale di Einstein dal momento che cinque minuti per te durano mezz’ora.

#20. Ti rodi il fegato dall’invidia quando noti che la ceretta dei calciatori è molto più efficace della tua.

 

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog