Sport

Buffon: quando la parola “portiere” si puó tranquillamente equivocare

Un tempo era il portiere piú forte del mondo. Persino Zoff, quando ancora giocava, si dichiarò offeso dal fatto che nessun giornalista si fosse accorto che un paio di decenni più tardi sarebbe arrivato uno nettamente più forte di lui. Anche Nostradamus predisse le sue eroiche gesta nel famoso verso “… colui che dai larghi occhi tutto fermerà, sará di Massa Carrara…”. Eppure oggi una nube di dubbi si addensano sull’imputato. Di chi stiamo parlando? Pirla, cosa lo chiedi a fare se l’hai scritto nel titolo, direte voi?

Comunque parlavamo di Buffon, che nonostante gli anni è peggiorato notevolmente (appunto). All’estero giá si sono accorti che la fase di declino è giunta a maturazione due anni fa con il dribbling nell’area piccola a Bertolacci che condannò la Juve ad un 1-1 casalingo col Lecce e fece bestemmiare in coro tutti gli Atleti di Cristo di fede bianconera. Il “Times” titolava giá nel 2010 “He’s cooked!” ed il New York Times gli dedicava un trafiletto dal titolo “Buffon, what’s going on?”. In Italia, invece, Prandelli lo elogia e lo difende cosí: “Coi giovani dobbiamo avere pazienza ma sará il caso che Florenzi si dia una svegliata perché se continua cosí non lo convoco piú”.

A chiudere il discorso sui media italiani ci pensa l’autorevole opinione tecnica della D’Amico che dichiara a microfoni spenti “Buffon è un uomo coraggioso, non ha paura dei pregiudizi, entra in campo con le mollette fra i capelli. A me a Sky non lo lasciano fare”.

Il complotto

Secondo il giornalista freelance Paolo Barnard, Buffon sarebbe vittima del complotto sionista di conquista del mondo. Il portiere toscano potrebbe essere finito nel mirino dell’intelligence di Netanyahu da quando si presentò alle telecamere della Rai con la maglietta riportante il famoso motto fascista “Boia chi Molla”. Da allora le ha provate tutte e nel 2013, in occasione delle elezioni, scrive un comunicato su Facebook nel quale dichiara che avrebbe votato il partito guidato da Monti, Scelta Civica (fatto reale). Non è un caso che il partito dell’ex premier prese meno voti di Giannino e che da allora le sue prestazioni siano diventate un mix tragicomico e che abbia attirato l’attenzione del regista Rawson Marshall Thurber che gli chiederá di partecipare al suo prossimo film “Dodgeball II”.

La Seredova

Poco c’è da spiegare sui problemi che possa creare questa donna ad un calciatore. Secondo Dagospia, Kevin Prince Boateng avrebbe scritto il seguente sms a Buffon: “Sei stato famoso per troppo tempo e adesso tutti ti stanno addosso. Di me pensano solo che fossi un sopravvalutato e mi lasciano stare.” Ovviamente il testo del messaggio è stato decifrato dopo anni di studi da alcuni specialisti di Sanscrito.

La voce

Secondo uno studio di geofisica condotto da un gruppo di ricercartori guidato da Paco Lanciano, ció che realmente affetta le prestazioni di Buffon starebbe nella sua voce baritonale che devierebbe la traiettoria dei palloni calciati dagli avversari, procurandogli delle brutte figure. A onor di cronaca ricordiamo che dopo questa indagine, la produzione del programma Quarkl ha licenziato lo stimato fisico.

Edoardo Costantini

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso
OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853