Sport

20 drammatiche situazioni che capitano a chi è medaglia d’oro di disagio

Avere un cervello continuamente in funzione potrebbe sembrare un bene, ma in realtà è una solida sfiga, semplicemente perché ci si fa un sacco di pippe mentali per le cose più piccole. Ecco quindi una serie di situazioni che capitano più che altro nella testa della categoria a cui è dedicato questo post.

00mich

#1. La disperazione che ti coglie quando stai raccontando un aneddoto divertente ma mentre lo stai raccontando capisci che non farà ridere.

#2. L’improvviso crollo di pressione quando intravedi in stazione qualche conoscente che potrebbe fermarti.

#3. Toccarti la tasca del portafoglio seicento volte al minuto quando vai in viaggio in una metropoli straniera.

#4. Andare dal parrucchiere, subire un taglio di merda ma sorridere dicendogli che va bene.

#5. Quando qualche esercente ti dà il resto sbagliato a tuo vantaggio e andare via con i sensi di colpa che ti stritolano lo stomaco finché non torni a riconsegnare il malloppo.

#6. La soddisfazione immotivata che ti coglie quando l’autista dell’autobus controlla il biglietto che hai obliterato correttamente.

#7. Quando qualcuno ti scrive “Domani ti devo parlare”.

#8. Aprire le tasche dello zaino più volte quando manca poco alla tua fermata della metro per far capire agli altri che devi scendere.

#9. Non ascoltare qualcuno che ti parla per venti minuti e poi ridere divertito sperando stesse raccontando qualcosa di divertente.

#10. Andare nel panico perché non ricordi il nome di qualcuno appena conosciuto e rimediare mugugnando qualche suono.

#11. Intravedere qualcuno per strada che conosci e mettersi a fissare il telefono finché non scompare dal tuo campo visivo.

#12. Quando ti ferma la polizia hai paura di trasportare trecento chili di marijuana e venti zanne di elefante anche se il bagagliaio è vuoto.

#13. Avere paura che se non usi le emoticon durante una conversazione in chat con qualcuno, quel qualcuno possa offendersi.

#14. Tirare con convinzione la maniglia della porta quando scendi dal treno per far vedere agli altri che hai la situazione in pugno.

#15. Quando per sbaglio prendi la strada opposta alla tua non riuscire a tornare indietro senza prima fingere di aver ricevuto un messaggio.

#16. Morire dentro quando saluti qualcuno che però stava salutando qualcuno alle tue spalle.

#17. Fissare paralizzato lo schermo del telefono in preda all’ansia quando un numero sconosciuto ti sta chiamando.

#18. Poche cose sono belle come avere una vera scusa per rifiutare un invito.

#19. Il disagio che ti coglie quando una ragazzina di 16 anni ti dice “Ho avuto due storie molto lunghe”.

#20. L’inarrivabile gioia di fare una telefonata che ti mette ansia e nessuno risponde.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog