Coppie - 21 October 2016

I 10 modi di tagliare la pizza che ti fanno salire il gastro-nazismo

Esistono i Nazi-Grammar, i casalinghi precisetti che ti spostano il bicchiere se è posizionato due millimetri troppo a destra o ancora i conoscitori onniscienti che su tutto avranno da ridire. Eppure ancora quando vado in pizzeria la gente si stupisce se rompo i coglioni sul taglio della seconda bandiera ufficiale italiana.

 

Sì, lo ammetto e lo riammetto, sono un Nazi-Pizza. Vorrei, preferirei, anzi esigo che la pizza difronte a me sia mangiata come dio comanda e come, soprattutto, Io comando. Semplice taglio a 8, mangiata rigorosamente tutta (crosta compresa) con le mani. Invece mi ritrovo con costruttori di Mozzarella, architetti del pomodoro e geometri della crosta che portano allo stremo la mia già provata e minima pazienza. Ve ne elenco alcuni fra quelli che maggiormente hanno ferito il mio animo ed i miei sentimenti.

 

#1 L’aspirapolvere
Questo fenomeno da baraccone si permette – come prima cosa – di ripulire tutto ciò che il pizzaiolo, con il suo estro e con la sua maestria, ha egregiamente posizionato sopra la pasta stesa. Poi con estrema tranquillità e senza sensi di colpa, si mangia ciò che è rimasto. Assassino!

 

#2 Lo smontatore di Puzzle
Qui rasentiamo la mania. Il puzzloliere compulsivo mangia la pizza tagliandola quadratino dopo quadratino, morsettino dopo morsettino, con una lentezza raggelante. Conclusa la mangiata, si lamenta della pizza con un letale “Era Fredda!”. No Comment.

 

#3 Picasso
Il Picasso prende spunto dallo smontatore di Puzzle, ma lui pone più estro in ciò che fa. Si impegna, per giunta. I quadratini diventano triangoli e i triangoli diventano trapezi. Non vi è ordine nella sua pizza, né nella sua mente.

 

#4 Il Vorticoso
Questo da piccolo aveva tanto tempo da perdere. Comincia a mangiare la crosta tagliandola pezzo per pezzo e girando attorno fino alla fine. Poi si sposta e comincia con un moto vorticoso la discesa sino al centro della pizza. Pizza che, già dal terzo giro, perde la sua anima nell’inferno dantesco in cui il Vorticatore ne getta i resti.

 

#5 L’abbandonatore demoniaco
“No ragazzi sono sazio” questa è la sua frase tipica. Ovviamente solo e soltanto dopo aver smontato la pizza come uno dei tizi a caso elencati qui.

 

#6 Il Costruttore
Maledetto quell’anno in cui ti ho permesso di iscriverti ad architettura. L’essere taglia la pizza e poi, dopo averla impilata come una lasagna, la mangia a strati. Famelico e senza pietà.

 

#7 L’arrotolatore
Giuro di aver sentito una leggenda su queste persone più simili a dei cattivi da cartone animato che a veri e propri esseri umani. I Gargamella in questione si impossessano della pizza arrotolandola come un kebab. Lascio a voi la tetra visione di ciò che accade poi.

 

#8 Tagliatore a 4
Diciamo che siamo cugini, come lo sono Laziali e Romanisti. Non ti sopporto, ti prenderei a pedate nei denti, ma alla fin fine sempre romani siamo…oppure no? Incompiuto.

 

#9 Tagliatore a 6
Maledetto nullafacente. Eri quasi giunto alla perfezione, ma no. No, tu un taglio in più non lo puoi fare. No no, no! Ti Odio!

 

#10 Il Cassonetto
Arriva la Pizza. Piega la Pizza in 4. Divora la Pizza. Non ho né le parole né il tempo per fermarlo! Bolt del piatto largo.

 

Si, Ho una lieve maniacale fissa.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

La discussione è regolata dalle seguenti Policy.

Comments

comments

OLTREUOMO
© Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853