Scienza

Perché ti stufi della tua ragazza.

Benvenuti a questa nuova rubrica di risposte. Non è un’idea mia, è un’idea vostra. Nel senso che Marco da Pioltello ha scritto alla posta dei lettori:

Caro Oltreuomo,

complimenti per il blog, mi fai riflettere e imparare tante cose facendomi anche divertire. Come faceva Sapientino.

Siccome credo che tu sia molto saggio ho deciso di farti una domanda riguardo all’amore. Vedi, attualmente sono single ma ho avuto diverse relazioni, tutte finite perché a un certo punto mi stufo.

Mi puoi spiegare perché non riesco a legarmi per sempre a una persona. Sono io a essere sbagliato o è una cosa normale?

Rispondi.

Marco – 25 anni

ti stufi della tua ragazza

Siccome ha concluso con “rispondi” io rispondo.

Caro Marco, ecco i motivi per cui dopo un po’ di relazione ti stufi della tua ragazza.

 

Causa biologica.

Depurato dalle untuose ideologie sociali e speculazioni umanitarie, l’obiettivo finale per cui siamo su questa terra è la conservazione del nostro corredo genetico. In sostanza dobbiamo fare figli e far sì che la loro probabilità di riprodursi sia maggiore di quella dei figli del vicino. Per raggiungere questo scopo il maschio ha due opzioni:

1. Fare un numero limitato di cuccioli e investire tutte le proprie risorse per garantire che riescano a riprodursi a loro volta.

2. Ingravidare il maggior numero di donne possibili e lasciare che sia la statistica insieme alla femmina a salvarne un paio su  360 (1 donna messa incinta al mese per 30 anni).

Ora, caro Marco, se tu fossi il tuo istinto biologico cosa sceglieresti?

 

Causa biologica 2.

Se acquisti un nuovo smartphone e ti accorgi che non funziona pretendi di cambiarlo, non perdi tempo a indagare quali siano le cause del malfunzionamento. Stessa cosa con la tua compagna. Dopo un certo numero di rapporti sessuali finiti senza che lei sia rimasta incinta il tuo cervello biologico ti suggerisce che qualcosa non va e che devi provarci con un’altra donna perché questa non funziona. Gli anticoncezionali hanno ingannato il tuo istinto.

 

Causa comportamentale.

Il comportamentismo è basato tutto questo assunto: la probabilità di perpetuare un comportamento aumenta se le conseguenze del comportamento sono piacevoli. La conseguenza può essere piacevole quando il comportamento aumenta il benessere (rinforzo positivo) o quando diminuisce il malessere (rinforzo negativo). Per esempio mangerò con più probabilità un cibo perché mi piace il sapore (rinforzo positivo) o perché mi fa passare il bruciore di stomaco (rinforzo negativo).

In molte coppie succede quanto segue.

All’inizio è tutto rinforzi positivi: la chiamo perché mi fa piacere sentirla, ci esco perché ho voglia di vederla, la trombo perché mi fa sesso trombarla.

Con il passare del tempo diventa tutto rinforzi negativi: la chiamo perché se non lo facessi mi bestemmierebbe dietro, ci esco perché altrimenti si lamenta che non facciamo niente assieme e ci trombo perché mugugna che non si sente attraente.

Se cadi nella spirale dei rinforzi negativi presto avrai voglia di troncare.

 

Caro Marco, queste sono le tre principali ragioni per cui dopo un po’ ti stufi delle tue relazioni, senza scomodare complicate teorie di Rolans Barthes, Erich Fromm o Luciana Littizzetto.

Spero la mia risposta ti sia stata completamente inutile.

 

Se qualcun altro ha bisogno di “conoscere la verità” può scrivere all’oracolo dell’Oltreuomo che forse risponderà.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog