Cinema e TV

I 7 film che ti hanno insegnato a vivere

“Il cinema è vita”, dice Rocco Siffredi. È vero, ma è anche vero che il cinema la vita te la può pure insegnare. Esistono film talmente illuminanti da modellare il nostro approccio all’esistenza. Vediamo quindi quali sono i 7 capisaldi cinematografici che hanno insegnato come vivere a noi nati nel XX secolo – perché i Duemila, come dicevamo ieri, formano la loro personalità su video Youtube in cui dei deficienti imitano dei ritardati.

armageddon

#1. Sister Act

Ora va di moda fare la questua in coda per un’audizione a X Factor, magari per farsi insultare da Manuel Agnelli. Ma per noi che abbiamo visto Sister Act la musica non è un talent show,  ma una passione – e un modo per sfuggire a pericolosi criminali. Grazie a Whoopi Goldberg abbiamo capito che l’arte è qualcosa che ti riesce se hai il fuoco dentro o al culo, non per una manciata di like in più. E oltre a questo, molto più prosaicamente, abbiamo anche scoperto che le suore che avevamo all’asilo erano delle sòle.

 

#2. I soliti sospetti

Un film che se non lo vedi due volte sei solo un superficiale. Senza spoilerare nulla a chi non l’ha guardato, ci basti dire che Keyser Söze rappresenta la persona più pericolosa, quella che più ci farà male, quella che desideriamo non sapendo che sarà la nostra rovina. E, come chi ha visto questa pellicola sa benissima, quella persona è sempre quella che abbiamo accanto.

 

#3. Seven

Il motivo per cui un po’ tutti alla fine siamo diventati atei. Meglio non credere in nessun dio piuttosto che in uno che ti fa venire le pazze idee di far ingozzare un obeso fino alla morte, uccidere una donna incinta e, ciliegina sulla torta, farti ammazzare tu stesso. (in realtà un divinità valida in cui credere ci sarebbe, ed è il dio di “Una settimana da Dio”, ma nell’universo di Seven Morgan Freeman fa già la parte del detective, quindi i due culti sono incompatibili – peccato). Altro insegnamento fondamentale di Seven è che la tua vita può anche essere distrutta da uno psicopatico, ma se sei figo come Brad Pitt basta pazientare qualche anno e non solo recupererai perfettamente, ma ti farai anche Angelina Jolie.

 

#4. Matrix

Chi lo avrebbe mai detto che i déjà vu sono un errore della macchina in cui viviamo? E come avremmo capito quale pillola inghiottire senza il dilemma di Morpheus? E chi ci avrebbe insegnato che Neo in inglese si legge “Nio” e non come in italiano? Ecco, Matrix è stato fondamentale per farci conoscere tutte queste piccolezze. Poi qualcuno si è fatto prendere un po’ troppo la mano, ha iniziato a vedere cospirazioni dappertutto ed è nato il Movimento 5 Stelle.

 

#5. Il matrimonio del mio miglior amico

Una commedia cinematografica per un dramma più che reale. “Il matrimonio del mio migliore amico” è come la mela mangiata da Eva, una volta visto non si torna più indietro. Prima pensavamo che le persone potessero entrare e uscire dalle nostre vite senza conseguenze – ci si mette insieme, ci si molla, ci si riprende, ci si dice addio, tutto senza farsi mai male. Poi abbiamo capito che ogni volta che una storia si interrompe è solo il rapporto a finire, mentre il fantasma dell’altra persona rimane – e ci perseguita, fino a farci ordire il pessimo piano di distruggergli il matrimonio. Come se fosse possibile fermare un uomo che si sta per sposare con Cameron Diaz! “Il matrimonio del mio migliore amico” è un dramma travestito da commedia e ben lo sappiamo noi che ci addormentiamo ogni notte in letti freddi e solitari, e mentre chiudiamo gli occhi ci risuonano nella mente le parole di Rupert Everett: “E chi insegue te?”

 

#6. Santa Maradona

Menzione d’onore a Santa Maradona, un film che in 90 minuti ti fa crescere più di tre anni di scuola media. Per elencare tutti gli insegnamenti che ci ha lasciato ci vorrebbe un post a parte. Si va dall’abbigliamento (l’accapatoio elevato ad outfit permanente) ai piccoli trucchi per sbarcare il lunario (spacciarsi per giornalista copiando articoli di altri mentre si aspetta il ritorno dell’amico narcotrafficante). E c’è spazio anche per i sentimenti: ad esempio, mai raccontare al proprio fidanzato con chi si ha fatto sesso prima di conoscerlo e mai farsi scattare foto di nudo dal proprio partner. Ma soprattutto, sopra ogni altra cosa, un consiglio di vita: mai fare Lettere.

 

#7. Armageddon

In questo film c’è tutto. Giustizia sociale – l’operaio lercio di grasso di una piattaforma petrolifera che salva il mondo. Camporella – Ben Affleck che si bomba tra le pannocchie la figlia del cantante degli Aerosmith. Scienza&Tecnologia – mettere una bomba su un asteroide in arrivo è roba da farci trecento puntate di Ulisse di Alberto Angela. Insomma abbiamo imparato che anche se oggi lavori nel settore secondario, domani puoi essere un eroe. Che i campi sono il posto migliore in cui scopare. Che l’ora di scienze a qualcosa serve. Ma soprattutto abbiamo imparato a commuoverci fino a piangere come disperati.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Seguici sull' INSTAGRAM dell'Oltreuomo

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog

OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853