Politica

Ecco chi è il miglior candidato alla Casa Bianca tra Hillary Clinton e Donald Trump

Trump o Hillary? Hillary o Trump? Queste elezioni in USA da più di un anno si sono imposte nei servizi televisivi, passando per la satira, fino ad arrivare al bar sotto casa, dove non mancherà mai chi sarà pronto a dire “Trump è un pazzo” e chi prontamente risponderà “La Clinton ci porterà alla terza guerra mondiale”. Dopotutto le elezioni nel paese più impiccione del mondo non possono non riguardare tutti e c’è chi potrebbe azzardare l’idea che tutti dovrebbero poter votare alle presidenziali USA. Per fortuna, in questo caso, non dobbiamo scegliere noi. Ecco perchè vi spiegherò come mai tra Trump e Hillary preferisco una birra e magari un panino al salame (vegani permettendo)

donald

 

Bianco, biondo (almeno un tempo), capitalista, credente, bella moglie, bella figlia (pare che c’abbia fatto un pensierino anche lui) insomma ha tutte le carte in regola per sfondare nell’agiato occidente e infatti rischiamo di ritrovarcelo presidente. La sua bocca a culo di gallina è famosa quasi quanto l’acconciatura di Kim Jong Un o la borsetta della Tatcher, e infatti avremmo preferito se tutti e tre si fossero dati alla moda; ha un sacco di amici messicani ma…..ha anche dei difetti. Un dibattito tra lui e il nuovo presidente delle Filippine scatenerebbe molte risate e anche qualche bomba. Un imprenditore, cabarettista, amante delle belle donne, ci ricorda qualcuno! Il suo più grande pregio? Non è Hillary.

Il suo più grande difetto?

E’ Donald Trump

 

Bianca (il nero è non va di moda in queste elezioni), bionda (tinta permettendo), credente, bel marito, bella figlia, ha anche perdonato il marito per la scappatella, mettendo al primo posto la famiglia. La sua polmonite ispira milioni di studenti di medicina in tutto il mondo e se avremo un boom di pneumologi è grazie a lei- c’è da dire che se ci fosse l’assistenza sanitaria gratuita anche gli americani ne beneficerebbero, Probabilmente ha scambiato la politica estera per una partita a Risiko: Iraq, Libia, Siria, Ucraina e se esce il cambio giusto magari anche la Russia. Un visino da nonnina, tra un’infornata di biscotti e una mail di troppo può diventare la prima presidentessa e il suo cellulare di sicuro non lo hackera nessuno. Il suo più grande pregio? Non è Donald Trump.

Il suo più grande difetto?

E’ Hillary Clinton

 

Bianca, ma anche nera; bionda, ma anche rossa, non è gradita da alcune religioni, ma la amano tutti. Quando esci con gli amici, quando sei da solo, nelle difficoltà o nei momenti felici, lei c’era sempre. Non ti fa promesse che non può mantenere, non lancia slogan roboanti per ottenere il tuo voto. La Germania le ha dedicato una festa e per convincere i tedeschi a festeggiare bisogna essere davvero speciali. Esporta vera pace e risolverebbe molti conflitti. Io consiglierei agli americani di non andare al seggio, bensì di recarsi al pub sotto casa e stappare una birra.

Hillary o Trump?

 

Gli americani lo sanno bene, bere non è la risposta, ma sicuramente aiuta a dimenticare la domanda.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso
OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853