Benessere

Come difendersi dai rompicoglioni sicuri di sé

Oggi faremo un po’ di psicologia prendendo come riferimento bibliografico un articolo di Michel Foucault pubblicato sulla rivista di settore Cioè, nel 1982.

Secondo l’omosessuale francese il mondo è pieno di persone sicure di sé che vanno sorvegliate e punite. Sono coloro i quali non mettono mai in discussione la propria idea perché incapaci di ascoltare quella degli altri. Ogni volta che partoriscono un pensiero attivano una serie di filtri cognitivi capaci di neutralizzare qualsiasi tipo di attacco esterno.

Facciamo un esempio.

Rompicoglioni: il metodo stamina è la panacea di tutti i mali.

Persona normale: può darsi, però ad oggi non è stata confermata la sua efficacia scientifica. Forse i test eseguiti non sono sufficienti a dimostrarne i vantaggi o forse non funziona. Ad ogni modo ritengo che quando parli della sua efficacia tu debba usare il condizionale.

Rompicoglioni: invece funziona, perché ho la testimonianza di un tizio che è guarito.

rompicoglioni

Come vedete il rompicoglioni ha deciso che il metodo stamina funziona e quindi gli basta un caso a suo favore per smontare l’intera fenomenologia del metodo scientifico da Aristotele fino a Popper.

Siccome non perde tempo a dubitare di sé parte in vantaggio, noi invece non siamo sicuri nemmeno di dove abbiamo lasciato le chiavi della macchina e quando conversiamo con queste persone ci troviamo in seria difficoltà.

Ecco come difendersi.

Controlla le tue reazioni.

Se il rompicoglioni è il tuo ragazzo o il tuo capo non è il caso di ingaggiare una discussione che non potresti mai vincere. Lascialo gridare, lascialo sfogare, che senza amore non sa stare.

Quando non puoi dare risposte intelligenti dai risposte utili.

Esistono due livelli di comunicazione: il contenuto e la relazione tra gli interlocutori. Se a livello di contenuto non puoi discutere fai in modo di vincere a livello di relazione. Tornando all’esempio di prima, inutile tentare di smuovere le idee fossili del tuo partner, meglio dargli ragione e godere dei benefit che ne conseguono.

Lusinga ogni barlume di senno.

Nel discorso dei rompicoglioni pieni di sé, ogni frase assennata brilla come un proiettore da 17 mila euro. Elogialo per quella perla isolata e cerca di chiudere lì il discorso. Questo è un ottimo modo per educarlo, lasciare che le stronzate cadano nel dimenticatoio ed esaltare le cose buone.

Vai di perifrasi.

Appurato che non c’è dialogo, la cosa migliore da fare è dire la stessa cosa che sta dicendo lui. Non puoi usare le stesse parole, se ne accorgerebbe, tuttavia puoi parafrasare il suo discorso e creare una meschina complicità tra i vostri pensieri.

Fai melina.

Quando dargli ragione è troppo degradante puoi decidere di fare melina, ovvero dire che non avevi mai pensato alle cose in quel modo ma che sicuramente ti prenderai del tempo per rifletterci con calma. Dovrai sperare intensamente che se ne scordi.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog