Musica

I 10 vantaggi evolutivi di chi suona la chitarra

Siete dei single frustrati? Non riuscite a racimolare neanche mezza soddisfazione nella vita? Vi reputate i campioni del “mai una gioia”? Chiedetevi se sapete suonare la chitarra. Sì, perché i chitarristi, anche quelli più scarsi, hanno almeno una decina di vantaggi evolutivi sul resto della specie. Si tratta di elementi apparentemente secondari, ma che possono migliorare di molto la qualità della vita. Eccoli.

000

I 10 vantaggi evolutivi di chi sa suonare la chitarra

 

#1. Puoi andare in campeggio

Certo, anche compagnie di amici in cui nessuno sa suonare la chitarra possono andare in campeggio. Ma le serate saranno tristissime. Le notti in tenda risultano soddisfacenti solo se prima fai un fuocherello, suoni la chitarra e ti ubriachi. Se non c’è il suonatore cosa fai? Un maxi-torneo di briscola?

#2. Maggiore accesso alla figa

Si sa che le ragazze vanno sempre col chitarrista. E, se per caso preferiscono qualcun altro, il suonatore può iniziare a proporre pezzi di Gigi D’Alessio, per rovinare l’atmosfera e non far andare in buca neppure l’amico che gli ha scippato la ragazza.

#3. Puoi entrare in una band

Suonare in una band dev’essere bellissimo. Inoltre il ruolo del chitarrista garantisce il posto fisso all’interno del gruppo. I cantanti, se hanno un calo di voce, diventano inservibili e vanno sostituiti. I chitarristi invece sono da buttare solo nel caso in cui perdano la mano in un incidente.

#4. Cantautore

Se hai velleità artistiche, la chitarra è lo strumento che fa per te. Un cantante con una chitarra è per forza di cose un cantautore. Questa affermazione è provata dal fatto che tutti dicono che De Andrè sia stato un grande mentre Max Pezzali è costantemente preso per il culo. Entrambi sanno suonare la chitarra, l’unica differenza è che il primo faceva la fighetta mostrandosi in pubblico con lo strumento, mentre Max si vergogna della sua arte.

#5. E’ facile

Finché si tratta di strimpellare due accordi, la chitarra è uno strumento semplice da suonare. Così uno può dire di essere un musicista anche se ci ha messo 14 mesi per imparare La Canzone del Sole.

#6. Ti invitano alle feste

Un chitarrista non saprà mai se è stato invitato ad una festa perché sta davvero simpatico a chi ha fatto gli inviti o solo perché serviva qualcuno che portasse la chitarra. Comunque, per sicurezza, non dimenticate il vostro strumento a casa.

#7. Puoi fare lo snob

Chi quando sente parlare di “chiave di Sol” pensa si tratti di un film sudcoreano spesso non si rende conto di quanto le sue canzoni preferite siano merde costruite su quattro note. Il chitarrista può invece snobbare le più grandi hit internazionali, sbuffando: “Bah, quella roba lì la potevo scrivere pure io.” Spesso è vero.

#8. Non porti peso

In una vacanza tra amici, un chitarrista deve portare il suo strumento. Quindi la sua valigia la dovranno trasportare gli altri. E tra una chitarra e uno zaino con il necessario per due settimane non è difficile intuire quale pesi di più.

#9. Puoi regalare plettri

Come si diceva, le ragazze hanno una predilezione per i chitarristi. Per essere certo di portartela a letto, basta regalarle un plettro. Il dono del plettro è quel genere di romanticheria che fa sì che lei si tolga i pantaloni senza neppure chiederlo. Non sa che il regalo fa parte di uno stock di 40 pezzi comprato in un negozio di cinesi proprio per queste occasioni.

#10. Tutti ti chiedono di suonare

A differenza degli altri musicisti, di cui non frega nulla a nessuno, il chitarrista è vissuto dai suoi amici come un juke-box. “Facci un pezzo di Vasco!” “Oh, suona una cover dei Beatles!” “Quelle dei Daft Punk si riescono a fare con la chitarra?” E’ vero, dopo un po’ può essere stressante, però per chi suona uno strumento cosa c’è di meglio che della gente che ha voglia di ascoltarti?

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog