Coppie

Trucchi per il timido che vuole rimorchiare

Vi voglio svelare un segreto, timidezza e introversione non sono la stessa cosa.

Il timido desidera partecipare ai contesti sociali ma l’interazione con la gente gli provoca molta ansia. L’introverso invece le situazioni affollate non le ama proprio, preferisce i contesti intimi.

Queste caratteristiche operano una profonda scissione tra il timido che vuole andare a figa ma non ha il coraggio e l’introverso che avrebbe il coraggio ma non c’ha cazzi.

Per amor di completezza facciamo un esempio. L’amico timido dice che ancora un paio di Havana-cola e si butta. Quello introverso dice che non esce perché è già in pigiama.

L’introverso va lasciato solo altrimenti sclera, mentre il timido va aiutato a spadroneggiare la mona alle feste.

Ecco alcuni trucchi concreti e mentali pensati per aiutare a rimorchiare anche il più timido dei timidoni.

pillon timido

#1 Affronta la tua timidezza per gradi.

Non provarci subito con la più bella del locale, solo gli idioti non si fanno scrupoli, è per questo che le ragazze più belle si fidanzano con i subnormali. Tu comincia dal basso, per esempio dal porta ombrelli.

#2 Motivati.

La realtà è irrilevante quando c’è la convinzione. Il modo migliore per costruire la propria sicurezza è deformare le proprie percezioni fino a credere di essere un casanova o credere nelle scie chimiche.

#3 Fai attenzione alle opportunità.

Osserva, osserva e poi ancora osserva. Chi l’ha detto che la ragazza con cui ci proverai dev’essere lucida? Funziona come con le slot machine, devi aspettare che gli altri le carichino. Individua un ragazzo che offre da bere a una procace Elettra, aspetta che si scolino tre o quattro cocktail da omosessuali californiani e quando lui si allontana per andare al bagno corri dalla tipa e chiedile il numero. Disinibita dall’alcol lei non farà resistenza. Poi scappa prima che il maschio alfa ritorni. Accontentati, rimediare il numero di cellulare è un buon inizio.

#4 Affronta gli ostacoli con determinazione.

I timidi non si buttano o lo fanno poco convinti. Purtroppo l’approccio querulo non funziona con le donne, loro desiderano il maschio sicuro di sé. Tu la sicurezza l’hai lasciate nell’altro scroto ma puoi fingere: immagina il time out della timidezza, cinque minuti nei quali ti fai un bagno di comportamenti virili prima di tornare ad essere una zucca.

#5 Usa la timidezza a tuo vantaggio.

La natura ha dotate le donne di spirito materno in modo che noi uomini potessimo ingannarle. Ora corri da lei e comportati come un cucciolotto bisognoso di protezione.

#6 Individua i tuoi punti di forza.

Più che contare, le dimensioni attirano.

#7 Concentrati sulle persone e non sulle situazioni.

I timidi sono molto spaventati dalle possibili conseguenze delle loro azioni. Invece di pensare a cosa sarà, fatti delle domande sulla ragazza che desideri rimorchiare. Da dove viene? Che lavoro fa? Con chi è qui? Chissà se ha qualche tatuaggio? Rasata o pelosa? Ingoia?

#8 Non conformarti.

Mimetizzarsi con la tappezzeria del locale può essere un modo molto efficace per ridurre l’ansia ma totalmente inadatto a rimorchiare. Usa la fantasia per colpirla. Per esempio, invece di offrirle da bere fatti dire il suo nome dal barista e il giorno dopo confermale tutte le competenze su Linkedin

#9 Ricordati di respirare.

Solo le pornostar navigate sanno praticare il rimorchio anaerobico. Pionera in quest’ambito fu la meravigliosa Heather Brooke.

#10 Non farti scoraggiare dai rifiuti.

Ricorda, rimorchiare è una questione statistica. Come prendere la candida. Ogni due picche ti avvicina alla possibilità di scopare, la ruota della roulette gira e prima o poi uscirà anche il tuo numero, lo zero.

Ringrazio Alberto Pillon per avermi lasciato usare una sua foto.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog