Coppie

I tipi umani del maschio che viene

L’orgasmo femminile è un geroglifico incomprensibile. Quello maschile invece è molto più semplice da interpretare: o c’è o non c’è. Ma sarebbe sbagliato pensare che tutti gli orgasmi siano identici solo perché fisiologicamente prevedono lo stesso procedimento. È come dire che le fontane dei giardini di Versailles sono identiche a quella del piazzale delle corriere di Pordenone solamente perché entrambe spruzzano acqua. Invece nel punto di massimo piacere un uomo esprime se stesso, il suo stato d’animo, le sue paure. Ecco allora un catalogo del maschio che viene o, per dirla con il linguaggio di voi giovani, della sborrata.

hair1

I tipi umani del maschio che viene della sborrata

 

#1. La criminale

Il coito con scasso e concepimento è punito dal codice penale. Il reo non viene mai colto in flagrante, ma dopo nove mesi stai pure sicuro che usciranno le prove. Venire dentro una ragazza e lasciarla incinta è l’unico reato per cui un minimo di destrezza sarebbe stata la soluzione e non un’aggravante.

#2. L’artista

Maschi particolarmente espansivi ed estrosi tendono a creare opere d’arte astratta sul volto delle loro partner. Purtroppo si tratta sempre di dipinti di piccole dimensioni perché non c’è mai abbastanza vernice per un bel murales.

#3. La timida

Che si rintana subito nel suo fazzolettino. E lì rimarrà per sempre, troppo introversa per scoprire quanto è bello scorrere all’aria aperta. Il maschio della timida ha il pregio di essere uno di quei rari uomini che dopo il sesso non tediano le partner con domande da sismologi sull’intensità del piacere provato.

#4. La sosta vietata

Imboccare nel verso sbagliato strade che sono state progettate per essere a senso unico è uno dei massimi piaceri dell’uomo. Poi al massimo ci giustifichiamo dicendo che comunque abbiamo scelto il buco più largo tra i due.

#5. La prematura

“Aiuto! Fatemi uscire! Vi prego, sono giorni che aspetto!” E un attimo dopo è fuori. Dal primo stimolo all’orgasmo sono passati poco meno di sette secondi, ma il maschio ha comunque il coraggio di chiedere: “A te è piaciuto?” Un uomo fortemente soggetto ad eiaculate premature è consigliato solo a quelle poche cinefile che preferiscono i cortometraggi ai lunghi kolossal.

#6. La pirotecnica

Un imponente spettacolo pirotecnico, con spruzzi e zampilli. Simile alla #2., ma senza velleità artistiche. Sia gli uomini che le donne la giudicano il modo migliore per concludere una festa ben riuscita. Pum!

#7. La pigra

Che è l’esatto contrario della pirotecnica. Un orgasmo indolente, quasi forzato. È anche uno dei pochi esiti del rapporto sessuale che spinge la donna a chiedere al partner: “Ma ti è piaciuto veramente?” Più deludente del finale di How I Met Your Mother.

#8. Masterchef

“Va bene così oppure devo aggiungere un po’ di sale?”

#9. La sac à poche

Rimanendo in cucina è l’orgasmo nella sac à poche che più di tutti dà soddisfazione. La struttura contenitiva in lattice permette il libero svolgimento dell’atto senza l’ansia di combinar danni. Gli ossessivi comunque corrono subito in bagno per controllare che la sac à poche non abbia perdite, con il risultato di far sfumare tutta la serenità che dà non dover fare scatti alla Eto’o nell’istante del massimo piacere.

#10. L’assente

Dopo un paio d’ore di feroci esercizi ginnici lei chiede: “Ma c’è qualcosa che non va?” “No, no, tranquilla.” “Ma…scusa, e perché non vieni? Forse non ti piace?” “No, è bellissimo. Manca poco.” Credibile quanto alle medie un’assenza giustificata per motivi personali.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog