Musica

Uno strumento progettato da Leonardo Da Vinci suona per la prima volta dopo 500 anni

Ogni singola nota viene riprodotta come un violoncello Foto: Tomasz Wiech / AFP

Ogni singola nota viene riprodotta come un violoncello Foto: Tomasz Wiech / AFP

Un strano strumento, a metà tra un pianoforte e un violoncello, è stato finalmente suonato davanti ad un pubblico dopo 500 anni dalla progettazione di Leonardo Da Vinci. Questo strumento era stato sognato dal genio del rinascimento italiano ma non era mai stato costruito. Ha preso forma grazie ad un pianista polacco con la passione per Leonardo e per i suoi progetti incompiuti. Pieno di corde in acciaio e ruote di filatura, la creazione di Slawomir Zubrzycki è un’opera musicale e d’arte meccanica.

“Questo strumento ha le caratteristiche di tre strumenti diversi: il clavicembalo, l’organo e la viola da gamba,” ha dichiarato Zubrzycki prima del debutto presso l’Accademia di Musica di Cracovia.
All’esterno lo strumento è dipinto in un intenso blu notte con colorazioni dorate.

E’ costituito da 61 corde d’acciaio collegate ad una tastiera come in un pianoforte a coda. Ma a differenza del pianoforte al posto del martelletto vi sono quattro ruote avvolte in capelli di coda di cavallo, che vengono attivate dai pedali e premono sulle corde creando quel suono che ricorda il violoncello.

L’effetto finale è il suono che sognava Da Vinci. Non vi sono prove che qualcuno lo abbia mai costruito. Gli schizzi si trovano, nella sua tipica scrittura rovesciata, nel Codice Atlantico.
” Non ho idea di quello che Leonardo da Vinci potrebbe pensare dello strumento che ho fatto , ma mi auguro che lui sarebbe contento ”, ha detto Zubrzycki , che ha impiegato tre anni per terminare il progetto.

Via www.smh.com

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog