Coppie

Intimità di coppia: dalle luci soffuse a cagare con la porta aperta

Le coppie di innamorati sono delle diadi in costante evoluzione comportamentale ed emotiva. Il tempo cambia tutto lo sai e cambiamo anche noi, cambiamo anche noi, cambiamo anche noi, la la la la la la.

In quale direzione vada questo cambiamento è un mistero.

Oggi lei è timida e quasi impaurita mentre domani ti guarda sicura e ti ordina di mettere a posto le tue scarpe.

Lui ti porta dei fiori per festeggiare il mesiversario e dopo qualche tempo scuote le lenzuola dopo aver scoreggiato.

Diventare più intimi significa trovare il coraggio di svelare quegli aspetti del sé tenuti nascosti fino a quel momento. E di solito non si nascondono le qualità migliori.

Amore, finalmente ho trovato il coraggio di dirtelo. Io in realtà ho le tette grosse.

Analizziamo insieme le fasi dell’intimità di coppia.

intimità di coppia

Fase 0: L’incontro.

Incontri una persona nuova e siccome sei ubriaco o molto solo decidi che vuoi sposarla. Oppure cambi la posizione della P e sostituisci la S con la C.

 

Fase 1: Sviluppo dell’intimità sessuale.

Secondo Carl Jung la cosa sana da fare quando inizia una nuova relazione è ingropparsi come conigli. Durante questa fase l’uomo cerca di far capire alla donna che la vagina è l’ultima delle porzioni anatomiche sulle quali vorrebbe seminare corredo genetico, la donna cerca di far capire all’uomo che la fellatio è un vuoto a rendere.

 

Fase 2: Sviluppo dell’intimità ideologica.

Lei smette di essere d’accordo con lui e gli racconta il suo punto di vista. Scoprendo che lei è completamente pazza, lui decide di tornare dagli amici per sfogarsi. Gli amici gli rispondono che non si fa vedere da tre mesi e quindi può andare a fare in culo. Lui scoraggiato si confida con lei che siccome è pazza invece di spronarlo a rimediare con gli amici, gli suggerisce di restare protetto al sicuro tra le sue braccia.

 

Fase 3: Sviluppo dell’intimità sui difetti fisici.

Il corpo dell’altro, idealizzato in precedenza, si rivela per quello che è: un corpo. Lei comincia a ritardare la ceretta e lui le accarezza le gambe contropelo, lei per ricambiare gli bacia la stempiatura e gli porge un chewingum.

 

Fase 4: Sviluppo dell’intimità sulle debolezze.

Dopo mesi di machocelodurismo lui molla e lascia che vengano a galla tutte le sue paure, tra cui quella degli esami grossi e quella di avere una malattia incurabile (altrimenti detta ipocondria). Lei in cambio diventa gelosa come un cetaceo e comincia a lamentarsi del rapporto con suo padre.

 

Fase 5: Sviluppo dell’intimità nei gusti culturali.

Non è più tempo di fingere che piacciano le stesse cose. Dopo essersi sorbito mesto mesto l’intera filmografia di Wes Anderson lui va da lei e le brucia in faccia Il piccolo principe. Lei per ripicca ritaglia tutti i culi dai suoi manga di Masakazu Katsura.

 

Fase 6: Sviluppo dell’intimità dei gusti culinari.

Lei elimina la pasta e introduce la quinoa. Lui elimina l’acqua è introduce l’alcol. In questa fase piovono i tentativi di vegetarianesimo.

 

Fase 7: Sviluppo dell’intimità nel gossip.

Appena è sicura di essere una squadra, la coppia comincia a sfidare le altre coppie a colpi di pettegolezzi post serata a quattro.

 

Fase 8: Sviluppo dell’intimità volgare.

L’uomo scoreggia e caga con la porta aperta, retaggio filogenetico dell’istinto di territorialità. Lei anche. La coppia ora è finalmente felice.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog