Coppie

I 6 outfit che fanno inevitabilmente impazzire un uomo

Ieri è uscita una lista sulle “Vendette più originali che gli uomini rivolgono alle loro ex”. Poi ho cambiato la prima parola con “Ripicche”, ma mi sono scordato di modificare il post che avevo già programmato su Facebook quindi, almeno su Fb, la lista è girata col nome originario.

Ovviamente non si stava parlando di dar fuoco alla gente. Tuttavia qualcuno si è seccato dicendo che o, in sintesi, che non sono i “giorni giusti” per pubblicare un post del genere.

Ma declassare ad evento eccezionale quello che, in forme più comuni ma non meno atroci, è purtroppo la normalità è il modo migliore per lasciare le cose così come stanno. Ti scandalizzi per qualche giorno perché c’è l’elemento sensazionale e poi va be’, arrivano gli Europei, l’estate e bon, sono finiti i “giorni in cui bisogna essere sconvolti”. Ovviamente non è così, mettere like agli stati emozionali che nella cloaca di Facebook parlano di questa vicenda non sposta le cose di un millimetro mentre un’azione probabilmente utile è diffondere anche tramite la cloaca di Facebook quelle dritte che possono far riconoscere situazioni di potenziale pericolo ad una persona a rischio e le misure precauzionali da prendere. Questo potrebbe funzionare – e potrebbe farlo sempre, non solo quando c’è un fatto di cronaca particolarmente sconvolgente.

E ora che sono riuscito a fare un’intro senza parlare di scopate, parliamo di scopate. O meglio, degli outfit che alzerebbero il livello di testosterone anche a Varys.

santa

#1. La studentessa

Un anno di vita dei cani equivale a 7 per gli esseri umani, se non sbaglio. Superata la trentina un anno di vita per gli esseri umani ne vale 10 per i maschi. Più passa il tempo e più il maschio si trasforma in un pensionato con disfunzione erettile che insegue le gonne corte. L’outfit da studentessa, semplice spontaneo e dotato di minigonna, non solo promette il miraggio di una donna che non ti chiede di fare famiglia, ma anche quello della giovinezza ormai perduta. È così che ti ritrovi a 50 anni a intestare tutti i tuoi averi ad una ventenne che l’unica cosa che è disposta a darti è del “Lei”.

#2. La sporcacciona

Perizoma in vista, push up che terrebbe su anche una squadra di rugby e trucco da figlia della Strada Statale. Il maschio medio adora tutte le promesse – legate alle varie categories del suo sito porno preferito – insite in queste creature che rimandano ad Aristotele e alla sua scuola peripatetica. E poco importa che dietro a tanto fumo sempre si nasconda un “Dai, spegniamo la luce” – visto che l’abbigliamento è la candela di accensione di ogni durello, il maschio medio preferisce farsi un frigorifero vestito da sporcacciona che una bella trombata.

#3. La scollatura

Perché non importa ciò che indossi, importa solo offra un’ampia vista su quelle colline colme di frutti che sono i tuoi seni. Di base anche una cabina telefonica, se avesse le tette e la giusta scollatura, risulterebbe attraente al così figacentrico cervello maschile. Sarà il ricordo dell’amore materno, la passione per le cose tondeggianti (vedi i palloni da calcio) o la promessa di fertilità che le tette recano con loro, ma quando in una stanza entra una belle scollatura è come quando alle superiori entrava il preside in classe: tutti in piedi e belli dritti.

#4. La me-ne-sbatto

La me-ne-sbatto è quella donna, spesso di sesso maschile ma intrappolata in un corpo femminile, che esce di casa con le prime cose che ha trovato nell’armadio, che per inciso è una sedia posta accanto al letto che ospita più vestiti di un bidone della Caritas. Il fascino della me-ne-sbatto è innegabile e, a meno che non sia stata punita dalla natura con un fisico da minatore bulgaro, rappresenta anche l’invidia massima per le altre donne – anche loro vorrebbero far drizzare piselli vestendosi firmate Barbon&Clochard, ma se si dimenticano di truccarsi sembra siano appena uscite da una sparatoria in cui hanno avuto la peggio.

#5. La donna in carriera

La donna in carriera, quella col tailleur che costa come tutto il Biafra e i tacchi che quando battono sul pavimento massacrano le piastrelle, è un’altra fantasia ricorrente nel cervello del cazzo maschile. Naturalmente, se decidete di optare per questo outfit, attente a non scivolare nel ruolo di segretaria, che invece prevede tutto un altro copione. La differenza sta negli occhialetti indossati con fare ammiccante. Magari poi una ha davvero l’indole dominatrice della donna in carriera, ma siccome non ci vede una madonna finisce per passare sempre per segretaria. Sfiga.

#6. La pin-up

Il ritorno in auge delle pin-up e del suo stile a metà tra la nostalgia anni ’50 e il burlesque è fenomeno recente. Ad attizzare il maschio questa volta è proprio la giocosità del travestimento e ovviamente le tette e il culo, che comunque li fasci e li copri fanno sempre la loro parte. Oppure semplicemente quando una tizia gli ha detto che si sarebbe vestita da pin-up lui ha capito push-up.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog