Tipi umani

I 13 tipi umani dell’ubriacone filosofico

Nella mia ventennale carriera di sobrietà seriale mi è spesso capitato di essere inconsapevolmente testimone dei prodigi che l’alcool nei bicchieri e nelle vene realizzava a discapito di coloro che sedevano al mio tavolo, al mio muretto ed alla mia panchina. Non esiste uno stato alterato che sia uguale ad un altro. Ma credo si possano individuare delle costanti

drunk

#1. Ebbrezza empatica

Questa non è una vera e propria ebbrezza. Chi si trova in questa condizione non ha assunto nulla di alcolico. Neanche una Fiesta o un Monche rie (o come cavolo si scrive). Travolto dai propri compagni si ritrova a ridere e a cantare la sigla dei Pokemon, mentre quei pochi esemplari di sesso femminile che si erano avvicinati scappano a gambe levate. Questa ebbrezza rischia di concludersi nel peggiore del modi. Bailando la bamba in diretta su Facebook.

 

#2. Ebbrezza profetica

Poco si sa su questa condizione dell’umana psiche. C’è chi ritiene che questa condizione sia un retaggio di antichi rituali pagani, ricollegabili al celebre operato dell’Oracolo di Delfi. Il profeta, usa lo spirito per contattare gli spiriti e dissipare le nebbie del futuro per i propri amici, alternando arcani versi a criptici rutti.

 

#3. Ebbrezza ad alto funzionamento

Mai si direbbe che il soggetto abbia bevuto. Partecipa alle conversazioni in maniera attiva. Non ride. Non collassa. E’ anzi più normale del solito: ed è proprio la quiete della superficie che nasconde la tempesta. Nelle vene del nostro ebbro scorre ormai la sambuca.

 

#4. Ebbrezza sbarazzina

La risata incontenibile non consente al nostro ebbro di percepire e rielaborare correttamente la realtà. Tutto è fonte di stupore e anche una forchetta può diventare l’antico vaso che andava portato in salvo…bevendo amaro Montenegro.

 

#5. Ebbrezza fulminea

La forma più affascinante di ebbrezza. La sua durata è pari al tempo di dire “Buono questo vino/cocktail!”. Espressosi sulla qualità del beveraggio, il nostro ebbro torna sobrio. Fino al sorso successivo.

 

#6. L’ebbro immaginario

Ha bevuto il succo di frutta, ma aspira ad essere Alan di “Una notte da leoni”. Non si ancora scoperto a cosa attribuire gli effetti dell’ebbrezza. Recenti studi ritengono che sia colpa del barista che non ha agitato il succo alla pesca prima di versarlo nel bicchiere.

 

#7. L’inconsapevole

“Non sono ubriaco” è tutto ciò che l’ebbro riesce a dire, prima di crollare al suolo. Morire. Reincarnarsi in un albatros e volare via verso sud.

 

#8. Weekend col morto

Sull’orlo del coma etilico, il nostro ebbro rimane fermo sulla sedia. Immobile. È colui che di solito paga il conto per tutti gli altri che approfittando della sua condizione…lo abbandonano al tavolo.

 

#9. L’affettuoso

Baci, abbracci e molestie. Nella maggior parte dei casi nei confronti di persone dello stesso sesso. Il nostro ebbro affettuoso si riscopre Teletubbies…e vuole tante coccole.

 

#10. Ferrero

Non poteva mancare in questa nostra raccolta il presidente più amato del panorama calcistico mondiale. Il nostro ebbro vede unicorni volanti e tante altre cose che non può dire altrimenti quel grande elefante rosa potrebbe ucciderlo.

 

#11. Morfeo

L’alcool ingerito porta il nostro ebbro ad essere non solo accolto dalle braccia di Morfeo, ma anche a farsi rimboccare le coperte ed ascoltare una fiaba. È l’ebbro meno molesto…fino a che non deve essere sollevato di peso e riportato a casa.

 

#12. L’astronauta

Basta di solito poco al nostro astronauta è già volato verso l’infinito ed oltre. Cerca pianeti inesplorati dove portare civiltà e soprattutto ignoranza. Auspica la terraformazione di Marte perché la Terra gli sta ormai stretta.

13. Il santone

Sobrio, ma ebbro di Spirito. Pronto a condannare l’assunzione di alcool, il santone non sa bene dove si trovi, ma sa benissimo dove TU dovresti essere! Inferno, Purgatorio e Paradiso non sono mondi lontani, ma solide realtà che ci aspettano. Egli non può certo assegnarvi ad uno di questi mondi ultraterreni, questo compito non gli spetta; ma di certo saprà darvi qualche indicazione. Seconda bolgia a destra, questo è il cammino…

Di Andrea Minieri

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Seguici sull' INSTAGRAM dell'Oltreuomo

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog

OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853