Oltre Wiki

Dizionario dell’Oltreuomo: una ragazza figa

Stanotte un dubbio ha percorso la mia mente che era già pronta a prender sonno: come possiamo definire una ragazza figa? Qualcuno con questo appellativo indica genericamente “una ragazza che attira la tua attenzione mentre passeggi per strada”. Ma in quel caso anche un’obesa di 300 chili che avanza strusciando il proprio enorme gozzo sul marciapiede potrebbe essere definita una ragazza figa. “Allora l’espressione indica una femmina che mi farei volentieri” dice qualcun’altro. Niet. Vi assicuro che chi fa da anni lo sciopero della mona inserirebbe in questa categoria anche equini e tramezzini tonno e maionese.

Niente, dall’impasse non ne usciremo senza consultare il solito dizionario dell’Oltreuomo, che è l’alfabeto braille che ci fa uscire da ogni vicolo cieco. Ecco quindi alcune parole che dobbiamo tenere ben presenti per poter definire una ragazza figa.

ragazza figa

Dizionario dell’Oltreuomo: una ragazza figa

Tetta [tét-ta] s.f. 1. fam. – poppa, mammella: Dalla tetta della nave i marinai guardarono allontanarsi il porto da cui erano salpati. 2. com. al plur., spec. per indicare zinne ben fatte, generalmente inteso come contrario di Victoria Cabello.

Malia [ma-lì-a] s.f. 1. Fattura, pratica magica che pretende di ottenere effetti soprannaturali, o di determinare certi comportamenti in altre persone: Non sono uno zerbino, è stata la sua vagina che mi ha fatto la malia. 2. Fascino, incanto, forza di seduzione: Tira più della fica la malia che un carro trainato da bovi (G. Carducci)

Imperiale [im-pe-rià-le] agg. 1. fig., non com. Eccellente, maestoso nell’aspetto o nell’atteggiamento: Che figa imperiale! 2. In metrologia, sistema imperiale, il sistema di unità di misura, non metrico né decimale, in uso nei paesi già costituenti l’impero inglese e, generalmente, in tutti i paesi di lingua inglese: La figa imperiale preferisce il pollice, per quanto comprenda anche unità di misura più invasive come la iarda o il braccio. 3. In alcuni veicoli, la parte situata sopra il tetto, costruita in modo tale da potervi sistemare i bagagli: Abbiamo la macchina piena: il tuo trolley dovrai trasportarlo nella tua figa imperiale.

Trucco [trùc-co] s.m. (pl. -chi) 1. Inganno, artificio, espediente abile e astuto con cui si riesce a far vedere una cosa per un’altra. Sinonimo di foto profilo. 2. L’operazione di truccare e di truccarsi il viso a fini estetici, rendersi scopabile: Una ragazza bella non ha bisogno di truccarsi, ma grazie a te i lavoratori della Maybelline New York non andranno in cassa integrazione.

Sbavare [sba-và-re] v. 1. Emettere bava dalla bocca: I baci delle medie sono un contest dove vince chi sbava di più. 2. In senso fig., nell’uso fam. o pop., manifestare un desiderio ardente e appassionato per qualcuno o per qualcosa: Ti prego di notare che “sbavo per te” in senso figurato: giuro che è dalla prima superiore che non lascio le labbra di una ragazza più umide della brughiera scozzese. 3. In pittura, spandersi leggermente del colore oltre i contorni: Puoi giurare finché vuoi di essere uno che sa quando fermarsi, ma solo il preservativo mi garantisce che stavolta non sbaverai dove non devi (la mamma di Settimo Cielo).

Duraturo [du-ra-tù-ro] agg.: 1. Che durerà, destinato a durare: Meglio un rapporto duraturo con una figa che con un gargoyle. 2. In botanica, di cellula, tessuto, organo che ha raggiunto lo stadio di massima evoluzione: Me lo fai diventare duraturo.

Strisciare [stri-scià-re] v.: 1. In senso fig., e con uso assol., stare attorno a qualcuno adulandolo e comportandosi in modo servile: Strisciare per lei ti porterà ai suoi piedi, non alla sua figa (L’Oltreuomo)2. Utilizzare la carta di credito: La gioielleria è l’unico posto in cui strisciare potrebbe aiutarti a conquistarla. 3. Badare, prestare attenzione: Ma alla fine smetterà comunque di strisciarti, perché l’amore è una comunione d’anime, non di beni (Forum)

Barzotto [bar-zòt-to] agg.: 1. Non molto cotto, detto di vivande: Ti prego, non iniziamo col sesso orale. Ce l’ho barzotto e non vorrei ti facesse male: gli alimenti crudi sono sempre pericolosi. 2. Riferito a persona: malaticcio o grassoccio: Voglio un uomo, non un barzotto! (Bjork)

Tacco [tàc-co] s.m. (pl. -chi): Parte rialzata della scarpa: Che belle le belle ragazze coi tacchi! Da cui il verbo tacconare

E infine

Ragazza figa [ra-gàz-za fì-ga] s.f. (pl. -ghe): Persona – che le sue tette indicano come di sesso femminile – capace di fare la malia agli uomini, che finiscono per considerarla una figa imperiale e sbavarle dietro anche quando si presenta senza trucco. Al suo cospetto i maschi strisciano in maniera duratura o alla meglio scattano sull’attenti battendo i tacchi, innamorati della capacità di lei di portarli dalla condizione di barzotti a quella di uomini nel pieno della loro virilità.


Leggi anche la definizione di hipster

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog