Arte

Differenze tra un vero artista e un finto creativo

Uno degli effetti dell’enorme disoccupazione giovanile che sta affliggendo il nostro paese è la sempre più inarrestabile proliferazione del creativo. È curioso come alcuni abbiano trasformato l’aggettivo “creativo” in un mestiere. È come se incontrassi qualcuno per la strada e alla domanda “Allora, cosa fai nella vita?” rispondessi “Beh faccio il biondo da un paio d’anni.” Quindi per ristabilire l’ordine semantico delle cose vediamo oggi le differenze tra un vero artista e un finto creativo.

01

Differenze tra un vero artista e un finto creativo

 

#1. Un vero artista crea, un finto creativo dice che crea

 

#2. Un vero artista non si definisce creativo, un finto creativo se lo fa scrivere sulla carta d’identità

 

#3. Un vero artista ruba, un finto creativo copia male

 

#4. Un vero artista è tale anche se fa il parcheggiatore, un finto creativo vorrebbe esistesse un albo dei creativi

 

#5. Un vero artista non può prescindere dall’artigianato, un finto creativo sguazza sulla peggior arte concettuale

 

#6. Un vero artista parla poco, un finto creativo parla troppo e utilizzando milioni di inglesismi

 

#7. Un vero artista non lavora per i soldi, un finto creativo non lavora e basta

 

#8. Un vero artista crea per necessità, un finto creativo crea per contingenza

 

#9. Un vero artista ama il processo, un finto creativo ama il risultato

 

#10. Un vero artista darebbe la vita per il suo lavoro, il finto creativo darebbe la vita degli altri per il suo lavoro

#11. Un vero artista non critica gli altri, un finto creativo non critica se stesso

 

#12. Un vero artista è creativo, un finto creativo non è un artista

 

#13. Un vero artista ha talento da vendere, un finto creativo ha il culo da vendere

 

#14. Un vero artista è condannato a soffrire, un finto creativo ha sempre un ottimo avvocato

 

#15. Un vero artista rispetta i classici, un finto creativo li definisce muffa

 

#16. Un vero artista non smette mai d’imparare, un finto creativo non smette mai di rompere i coglioni

 

#17. Un vero artista è solitario, un finto creativo è il PR dell’arte

 

#18. Un vero artista non è definibile a parole, un finto creativo è definibile all’infinito in negativo

 

#19. Un vero artista è morto, un finto creativo purtroppo è ancora vivo

 

#20. Un vero artista non si sente tale, un finto creativo scrive liste sulla differenza tra un vero artista e un finto creativo

 

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

Seguici sull' INSTAGRAM dell'Oltreuomo

OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853