Viaggi

Differenze tra la vacanza per scopare e quella per far casino

Un maschio contempla due tipi di vacanza. Una è quella che ha come causa e possibilmente effetto la figa, l’altra è quella che vuole solo far casino. Sono due modi diversi di vivere l’estate. Nel primo caso la logica è quella del cacciatore, nel secondo quella del bevitore. Ma vediamo nel dettaglio le differenze tra queste due tipologie di viaggio che secondo una recente ricerca dell’OSI (Oltreuomo Statistical Institute) riguarda ogni estate il 98% dei maschi in vacanza.

vacanza1

Differenze tra la vacanza per scopare e quella per far casino

 

#1. Partenza

– Chi va in vacanza per trombare freme di aspettativa per i pascoli di figa che troverà una volta arrivato a destinazione. La partenza è solo l’anticamera del coito selvaggio che lo aspetta. Praticamente è petting.

– Per chi sta andando in vacanza con l’obiettivo di fare casino la partenza è già una componente del viaggio. Quello che troverà a destinazione lo interessa fino a un certo punto, l’importante è essere partiti. I più temerari si prendono avanti e si mettono in viaggio con un hangover che renderà il tragitto sulla A1 un sequel motorizzato dei gironi infernali di Dante.

 

#2. Numeri

– La vacanza per trombare presuppone che tu non ti muova con un branco di rappresentanti del tuo stesso sesso. L’alto numero di cacciatori spaventa la preda e la induce a rifugiarsi al bancone dove finirà per essere catturata dal barista. Due, tre, massimo quattro persone sono il numero di guerrieri che può vincere la battaglia per la figa.

– Più si è, meglio è. Così quando i primi crollano sotto i colpi dell’hangover altri potranno prendere il loro posto. A livello di numeri la vacanza per trombare richiede una squadra di SWAT, quella per divertirsi è la prima guerra mondiale.

 

#3. Abbigliamento

– La vacanza per trombare richiede un instant-corteggiamento. I tempi stretti a disposizione pretendono che il maschio faccia come i fiori e si agghindi al meglio per trombarsi l’ape.

– Ho partecipato a vacanze per fare casino in cui la popolazione autoctona era di gran lunga vestita meglio di noi. Quella volta eravamo in Mauritania.

 

#4. Alcol

– Chi va in vacanza per scopare deve bere, ma non troppo. Il rischio concreto è quello di essere preda del malessere mentre la ragazza che hai rimorchiato ti sta facendo un pompino. E a meno che lei non sia un castoro quella dovrebbe essere la parte bella.

– C’è chi va in vacanza per affondare la faccia in una figa e chi invece vuole infilarla nella tazza del water. Andare in vacanza per fare casino significa destinare almeno il 50% del budget al reparto alcolici.

#5. Soldi

– Se vai in vacanza per trombare devi fingere di essere Briatore anche se hai più debiti della Grecia. Fai la vita del poveraccio per 20 ore al giorno, ma quando vai in discoteca comportati come se nessuno ti avesse avvertito che sei a Rosolina e non in Costa Smeralda.

– La vacanza per far casino più dura e meglio è. Per garantirti almeno cinque cicli di sbronza-hangover-sbronza devi però tenerti stretti i tuoi soldi, perciò dal primo giorno all’ultimo si va al discount. All’inizio per fare la spesa e alla fine per chiedere l’elemosina all’entrata.

 

#6. Alloggio

– Se vuoi andare a figa devi per forza avere un letto. Puoi anche scopare la notte dietro le sdraio della spiaggia ma la sabbia fa attrito e non vale la pena soffrire per il cazzo. Quindi appartamentino vacanze e chi trova da trombare si tiene la camera e l’altro dorme sul divano.

– A volte ci si concede il lusso di un brutale campeggio. Altrimenti spiagge, vigne, aiuole.

 

#7. Droghe

– Coca e Red Bull per reggere tutta la notte. Dai scherzo, la vera droga è la figa.

– Cannette in spiaggia. Dai scherzo, la vera droga è l’amicizia… Be’, magari anche una canna non ci sta male.

 

#8. Litigi

– In vacanza c’è anche la parte in cui si litiga. Tra maschi cacciatori l’unico dissidio possibile è aver puntato la stessa femmina. Per il resto tutto va a meraviglia semplicemente perché in una vacanza votata al sesso non c’è un resto ma solo la figa.

– Non essendo donne anche i casinari maschi faticano a litigare tra loro. I problemi arrivano quando sono ubriachi perché c’è sempre un componente del gruppo che ha la sbronza molesta. Ma tutto si sistema non appena il rissoso vomita l’alcol bevuto e insieme a quello lo spirito di Rocky da cui era posseduto.

 

#9. Souvenir

– Tanti tag nelle foto del Samsara di Gallipoli e le mutandine che la polacca ha dimenticato in camera tua.

– Una bottiglia di Lagavulin mezza piena, il braccialetto del campeggio che comecazzosistacca, cirrosi epatica.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

Seguici sull' INSTAGRAM dell'Oltreuomo

OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853