Viaggi

14 motivi per pagare molto di più gli animatori delle colonie estive

Ogni anno abbandonate i vostri figli nelle mani di animatori post adolescenti per circa in un mese. È un momento di grande gioia per un genitore, un’occasione per riprendersi in mano la propria vita e tirare il fiato.

Purtroppo gli animatori delle colonie estive sono pagati pochissimo.

Bisognerebbe pagarli molto di più per questi 14 motivi.

animatori delle colonie estive

#1 Perché i dormitori, i bagni e la mensa.

Tre situazioni che possono essere riassunti con una sola espressione: odore insopportabile.

#2 Perché vendere ai mercatini i braccialetti e le collanine prodotte sfruttando la manodopera minorile dei bambini non permette di vivere in modo decente.

Anche perché mediamente fanno più pena che disprezzo.

#3 Perché devono imparare a montare delle tende canadesi che risalgono al periodo pre Decathlon.

E nonostante i tutorial su youtube avanza sempre qualche pezzo della struttura portante.

#4 Perché devono imparare una playlist di bans che non si leveranno dalla testa per tutta la vita.

Il cocomero tondo tondo, Jack va in cucina con Tina, Banana Cocco Baobab, Se sei felice tu lo sai e tantissimi altri.

#5 Perché devono psicoanalizzare le turbe amorose del piccolo Marco di 9 anni e gestire il transfert emotivo di Lisa, la piccola bambina dagli occhi blu che si è tagliata le trecce.

“Vedi Marco, lo so che non è facile trovare una bambina così speciale, una che non rincorre i gadget di Violetta ma preferisce i Nano Invaders, però devi essere forte e consapevole che ne troverai altre, non saranno mai come lei ma saranno migliori…”

#6 Perché non possono bere durante tutta la durata della colonia estiva.

Mentre i loro coetanei affrontano l’estate a colpi di alcolismo ignorante.

#7 Perché hanno gli orari di lavoro di amministratore delegato di una holding.

12 ore al giorno, più le riunioni serali, poi gli schiamazzi notturni di bambini sovreccitati dall’assenza genitoriale e i pianti di quelli colti da un raptus di panico nostalgico.

#8 Perché hanno pagato per ottenere un’abilitazione utile solo ad essere sottopagati.

Hanno trascorso i mesi estivi pagando la propria formazione per ottenere un lavoro da svolgere durante i mesi estivi il cui unico premio è la crema di cioccolata bianca e nera.

#9 Perché vivono nel costante timore di prendersi una zecca.

O i pidocchi.

#10 Perché non hanno il diritto di lasciare il piccolo Marco a mollo nella sua pipì.

Nonostante gli abbiano chiesto più volte se avesse bisogno di andare al bagno, avendolo visto saltellare tenendosi il pacco come un latin lover con la Corea di Huntington.

#11 Perché i fagioli in scatola sono cancerogeni.

E il prato è pieno di siringhe dove puoi prenderti l’AIDS stando ai racconti del piccolo Marco.

#12 Perché i bambini sono bassi e giocare con loro fa male alla schiena.

Poi non importa il tuo grado di dolore, Marco ti salterà addosso festante come un cucciolo di Weimaraner.

#13 Perché non possono dire una parolaccia o farsi scappare un insulto senza che i genitori dei bambini lo sappiano.

Tutto questo è molto zen.

#14 Perché nonostante tutto quando la colonia estiva finisce la nostalgia che ti porti dentro è fortissima.

Bibliografia

Topito

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso
OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853