Tipi umani

I 10 tipi umani dell’automobilista

Tempo fa c’è stato un periodo in cui dovevo uscire ogni giorno in auto. È stata una merda. La gente quando sale in macchina impazzisce, si comporta in maniera folle. Quotidianamente mi dicevo: “Devo fare un post su questo coglione”, “Devo fare un post anche su come guida quel coglione”, “Un post ci sta anche su come guido io, che sono un altro coglione”. Poi quel periodo è passato e ho voluto solo dimenticare.

Oggi mi sento finalmente pronto per affrontare i 10 tipi umani dell’automobilista. Leggeteli prima di montare in auto e diventare uno di loro.

crazy1

I 10 tipi umani dell’automobilista

 

#1. Il cacciatore di pedoni

Ognuno ha le sue passioni. C’è chi va a pesca e chi invece per hobby prova a scoprire se si riesce a produrre una sottiletta a partire da un pedone sulle strisce. Purtroppo stendere passanti non è uno sport socialmente accettato e spesso il cacciatore di pedoni deve accontentarsi di inchiodare a due millimetri dal passeggino che aveva puntato. Un po’ come i pescatori che acchiappano le trote e poi le ributtano in acqua.

#2. Il creativo

Il creativo considera i segnali stradali manierismo retorico. Sensi unici, precedenze e divieti di sosta sono solo anticaglie da soppiantare con la sua nuova concezione del codice stradale. I suoi capolavori ti sorprendono come un’auto che svolta all’ultimo senza mettere la freccia.

#3. Il narcolettico

Per il narcolettico in auto guidare è l’ultima delle preoccupazioni. Trova molto più interessante trafficare con l’autoradio, giocare con lo smartphone e scaccolarsi. Per questo il semaforo fa in tempo ad assumere tutti i colori dell’iride prima che lui si accorga che dieci minuti fa era verde.

#4. Il metallaro

È la conseguenza del narcolettico. O almeno la sua sveglia. Il metallaro avrebbe tanto voluto diventare un musicista, ma siccome con la chitarra è impedito si sfoga suonando il clacson ogni volta che può.

#5. I vintage

Gli anziani al volante li riconosci con l’orecchio prima ancora che con gli occhi. Motori che fanno più giri di un alcolizzato prima che il nonno si ricordi di ingranare la marcia. Nonne che testano la tenuta dei freni inchiodando all’ultimo secondo. Clacson selvaggi che cercano di riportare all’ordine l’anziano che però non può sentirli perché ha dimenticato a casa l’apparecchio acustico.

#6. L’amante dei puzzle

L’amante dei puzzle cerca di posizionare la sua monovolume nel mezzo parcheggio lasciato libero da una Smart mollata a cavallo tra due posti auto. È un’operazione eterna anche per te che aspetti che la monovolume parcheggi per riuscire a passare. D’altra parte per risolvere i puzzle ci vuole tempo. Esattamente ciò che tu non hai.

#7. La curiosa

La curiosa è la quella che vuole scoprire se è proprio vero che ti fanno la multa se vai a meno di 30 km/h. Oppure quanto sono disposti a rischiare la vita per sorpassarla quelli incolonnati dietro a lei.

#8. Il genitore

Che ha timore che suo figlio obeso dimagrisca facendo a piedi il tragitto da scuola a casa. Perciò lo viene a prendere in auto. Mentre aspetta il suono della campanella parcheggia il SUV nei posti più eccentrici. Ad esempio la corsia in cui devi passare.

#9. Il maledetto

Perché incolonnarsi come tutti gli altri quando puoi invadere la corsia opposta, superare a caso decine di auto e quando te ne sta venendo una addosso buttarti a destra, costringendo un povero cristo in coda da mezz’ora a cederti il posto? Be’, perché se sei superstizioso sai che tutti quelli che hai superato approfitteranno del tempo in cui sono imbottigliati per costruire una tua bambolina voodoo e piantarti spilloni fin nelle caviglie.

#10. Il moribondo

Memento mori. Per tenere sempre a mente la caducità della vita il moribondo lascia che il motore della sua auto crepi alla ripartenza da ogni semaforo. Non sa che una vita sana e ricordarsi di scalare dalla terza alla prima possono allungare di molto la vita di persone e automobili.

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog