Moda - 7 March 2018

Le 10 scarpe che non devi indossare se vuoi bene alla tua dignità

Non sono un fashion blogger ma ho vagamente presente il concetto di dignità, pur non facendone ricorso di frequente. Quindi mi sento autorizzato a scrivere un post sulle 10 scarpe da non indossare se ci tieni alla tua dignità. Poi per carità, la dignità non si scopa né ti paga lo stipendio a fine mese, quindi meglio perdere quella che il lavoro o la trombamica.

scarpe che non devi indossare

#1. Mocassino con pantalone risvoltinato

Non importa se ti piace o no, il fatto è che questa combinazione è stata talmente tanto sputtanata che indossarla significa diventare un bersaglio troppo facile. Se ti piace tanto questa combo metrosessuale indossala a casa o ad un ritrovo di hipster impenitenti, ma non rovinarti la reputazione in luoghi pubblici.

#2. Stivali da pioggia nei giorni di sole

L’altro giorno ho chiesto ad una tizia che indossava gli stivali di gomma in un giorno di sole se stesse arrivando da un paese colpito dai monsoni. Ha riso, poi siamo andati a letto insieme, poi le ho chiesto di andarsene. Perché puoi essere figa quanto vuoi, ma se pensi sia una buona idea uscire di casa con gli stivali da pioggia mentre c’è il sole ho il sospetto tu sia idiota.

#3. Buffalo

Una scarpa, o meglio un tipo di carrarmato, che credo sia passata di moda con gli Eiffel 65. Di questa calzatura ricordiamo la possibilità di farti procedere in terreni equiparabili all’Agro Pontino prima della bonifica e la linea raffinata che ricorda la merda. Motivo principale per non indossarla: tutti i truzzi che conoscevo e che la indossavano quando ero adolescente ora sono in carcere o morti di overdose.

#4. Scarpe troppo colorate

Va di gran moda presso donne vicine alla menopausa e uomini che indossano occhiali dai colori sgargianti applicare un’insolita e davvero poco appropriata policromia in relazione alle proprie calzature. Lo so, lo so, i 4oenni di oggi sono un’arlecchinata, individui che vivono un eterno carnevale le cui modalità dissennate colpiranno la generazione successiva (noi), ma almeno non sbattetecelo in faccia.

#5. Scarpe con le lucine

Mi sento una merda a inserire anche loro, perché sinceramente le Bull Boys mi hanno iniziato all’età adulta e non credo di volere nessuna relazione con qualsiasi ragazza che non abbia indossato almeno una volta le Lelly Kelly. E tuttavia siamo onesti: dopo i 12 anni non si possono più indossare (purtroppo).

#6. Ballerine

Io sulle ballerine non sono mica tanto sicuro. Nel senso che tutti le sfottono ma tutte le portano. Credo ci sia una giusta quota di femminismo in questo, ovvero nel fottersene di ciò che si dice ed indossare ciò che piace. Finché si rimane sulle ballerine a me sta anche bene, se però si esagera più che femminismo mi sembra autolesionismo.

#7. Crocs

Ci sono solo due categorie di persone che possono indossare le crocs: gli infermieri e gli ipovedenti. Tutti gli altri, nel momento in cui escono di casa con quel pezzo di plastica ai piedi, perdono istantaneamente la dignità e possibilmente anche il diritto di voto. Cazzo, saranno comode quanto vuoi, ma sono brutte come la diarrea.

#8. Sandali con calzini

La calzatura preferita dai nipotini del Terzo Reich. Quando l’estate – e per estensione la gioia – prende alla sprovvista le persone troppo rigide, queste tentano sì di adattarsi, ma con modalità così farraginose da condurre ad un risultato che dovrebbe essere considerato crimine contro l’umanità. Sii flessibile, la vita sorride di più a chi si sa adattare.

#9. I tacchi (se non li sai portare)

I tacchi sono come il sesso orale: splendida cosa, ma la tecnica è tutto. Quindi, se indossando una scarpa col tacco balli come un malato di Parkinson sui trampoli, lascia perdere. Ci sono ottime alternative (non le ballerine) che ti faranno sembrare ugualmente figa. A meno che tu non sia bassa, in quel caso sei fottuta.

#10. Scarpe fighette

Quelle da 400mila euro in pelle di camoscio da latte che in vita sua ha corso solo nelle valli dell’alto comasco. Per carità, bellissime calzature e complimenti per la scelta, ma se me ne parli vantandoti per tutta la sera penso che invece della pelle di camoscio su quelle scarpe ci vedrei meglio la tua.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

La discussione è regolata dalle seguenti Policy.

Comments

comments

OLTREUOMO
© Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853