Seduzione

Come provarci con una ragazza sui social network

I Social Network sono nati con il precipuo scopo di provarci con delle complete sconosciute. Nonostante ciò sono ancora molti coloro che non hanno approfondito professionalmente le strategie più efficaci per farlo. Perciò oggi vedremo di analizzare le tecniche migliori per conquistare una ragazza senza dover buttare via i soldi in cene offerte o sorprese costose. D’altronde c’è crisi.

01

 

#1. Personalizzare il profilo

Innanzitutto bisogna curare la propria immagine virtuale. È una cosa che molti sottovalutano, ma avere un profilo sobrio ed elegante è fondamentale per ottenere risultati decenti. Ad un primo appuntamento non vi presentereste mai in sandali, calzini bianchi, pantaloncini e canottiera unta – a meno che non siate Di Caprio -, perciò dovete cercare di non apparire degli straccioni su Facebook. Caricate foto nelle quali siete venuti bene e vestite con gusto. Evitate tamarrate tipo addominali in vista o pose in cui vi baciate i bicipiti. Evitate anche di iscrivervi a gruppi tipo “Club degli over 24cm” o di mettere like a pagine come “Se le moto avessero una vagina non servirebbero le donne”.

#2. Like alle foto

Questo è un argomento delicato. Quale criterio seguire nel mettere i “mi piace” alla ragazza che vi fa girare la testa? È meglio mettere like ad una foto in cui mostra le natiche e che ha già raccolto moltissimi like? È meglio metterlo ad una foto dove lei cammina in lontananza scrutando il mare e che ha ricevuto pochi pollici in su?

Nel primo caso rischiate di confondervi tra la massa, nel secondo di farla incazzare perché la foto in cui mostra le natiche era a quota 99 like e lei voleva arrivare a cento.

La soluzione è commentare la prima foto sfruttando il narcisismo. “Se avessi avuto i polpacci un po’ più allenati ti avrei messo like” è un commento che funziona quasi sempre. Lei si sentirà colpita nel vivo ma allo stesso tempo si accorgerà di voi e vorrà dimostrarvi come i suoi polpacci siano in realtà perfettamente sviluppati. Tutto sta nel riuscire a farsi notare, non importa come, ciò che conta è esercitarsi costantemente. Quando avrete raggiunto un livello abbastanza alto potrete tranquillamente commentare con un bel #dammela per raggiungere l’obiettivo.

#3. Commenti agli status

Qui vige la regola della velocità. Uno status, e questo vale per tutti, ha uno scopo prettamente narcisistico, scopo del tutto naturale e legittimo. Il segreto è commentare lo status della vostra amata per primo. Il secondo non se lo ricorda nessuno ed ha molte meno possibilità di attirare l’attenzione. Perciò il trucco è tenere una finestra del browser sempre aperta sul profilo della ragazza ed aggiornarlo compulsivamente con f5 ogni trenta secondi.

Attenzione, bisogna attirare l’attenzione in maniera positiva, non in maniera negativa. Se ad esempio lo status della donzella in questione recita “Non ci vedo più dalla fame” commentare con “Se vuoi ho un bel salame in mezzo alle gambe” non è esattamente la strategia più efficace.

#4. Capire i suoi interessi

Facebook è il miglior strumento possibile per capire i gusti delle persone. Ma oltre ad essere utilizzato dai pubblicitari per rifilarci cose che non ci servono senza che ce ne accorgiamo, può rivelarsi molto utile per capire cosa piace alla ragazza che vogliamo conquistare. Basta impiegare qualche minuto di tempo per annotarsi la musica che ascolta, i film che ha guardato o i libri che ha letto. Questo vi darà un vantaggio non da poco. Il problema  è che spesso gli interessi della vostra bella sono un incubo: è dura amare una persona che legge Coehlo o che ascolta Ligabue. Però per amore questo e altro.

Controllate con la chat quando è in linea, a quel punto pubblicate un video del Liga o un aforisma del Paolone brasiliano. Se siete fortunati le apparirà in bacheca e vi metterà like. Questa sarà una buona ragione per scriverle un messaggio in chat con la scusa degli interessi in comune. Appena si disconnette cancellate dalla vostra bacheca quello che avete pubblicato per salvarvi la reputazione. Se qualcuno ve ne chiederà conto dite che avete lasciato il profilo aperto in aula studio e un vostro amico vi ha tirato un brutto scherzo.

#5. Chattare

So che sembra impossibile, ma esordire una conversazione nella chat inviandole una foto del vostro uccello non è la strategia migliore. Inviarle il link di un articolo divertente può essere un buon inizio (evitate gli articoli di questo sito, alcune ragazze tendono a essere un po’ suscettibili verso l’ironia maschile da bar). Ancora una volta potete giocarvi la carta narcisismo. Cominciare con “Sai ho visto le tue foto, se fossi un po’ più alta ti chiederei di uscire” funziona quasi sempre. Attenti a non esagerare, scrivere “Se non avessi quel naso da scrofa ti sposerei” non è esattamente quello che intendo.

Altra cosa: le faccine ci stanno, ma è meglio non abusarne per non sembrare il fratello minore di Malgioglio.

#6. Grammatica

Le ragazze sono naturalmente più inclini verso la forma piuttosto che verso il contenuto. Per questo gli squadroni della morte dei Grammar Nazi sono costituiti principalmente da persone di genere femminile. Potete scriverle “Un’infinito fuoco brucia il mio cuore quando mi sorridi” e lei vi risponderà piccata “Grazie, comunque un infinito va senza apostrofo”.

Perciò, sia quando scrivete uno status sia quando le scrivete in chat, state attenti ad apostrofi, accenti e compagnia cantante. Un errore del cazzo e sarete stigmatizzati per sempre come idioti e ignoranti, anche se siete il più giovane insegnante italiano ad aver tenuto un corso ad Harvard. Una molestia sessuale scritta correttamente la scandalizzerà meno che un cortese saluto macchiato da un accento messo al posto sbagliato.

#7. Quantità

Non esagerate. So che la tentazione di commentare tutti i suoi status e di mettere like a tutte le sue foto è forte, ma limitarsi è importante per non passare per stalker. Quindi agite con moderazione. Un like ad una foto al giorno e un commento ad uno status ogni tre è un buon ritmo. Attenti, a volte la vostra amata potrebbe non solo ricambiare, ma addirittura rivelarsi lei stessa una stalker.

E lì sono cazzi amari.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso
OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853