Moda

Come capire se devi indossare il push-up o no

Molte ragazze indossano il push-up, molte altre no. Non si tratta solo di una scelta stilistica, ma di un modo d’essere, un modo di confrontarsi col mondo. E non esiste una scelta giusta – almeno per la ragazza, noi maschi abbiamo un’idea chiarissima in merito – ma esiste una scelta adatta a te, quello sì. Ecco quindi una breve guida per capire se devi push-upparti o essere te stessa in tutta la tua splendida prima.

doh

#1. Sincerità

Se pensi che l’uomo giusto per te debba essere capace di accettare tutti i tuoi difetti e le tue forme piatte, scegli il push-up. Infatti questa tipologia di reggiseno unisce al depresso piattume che emerge una volta che lo si toglie la rabbia per essere stati ingannati. Se un uomo ti accetta dopo averti scoperta col push-up o ti ama davvero o non tromba dal papato di Ratzinger.

Se invece godi di un’altissima autostima, non usare il push-up. Il tuo fascino da stronza saccente vale più di due meloni ben maturi. Non perdere tempo a renderti più figa di quello che sei, la maggior parte degli uomini sono solo piselli in attesa di qualcuno che gli spieghi nella pratica il teorema di Marco Ferradini: essere felici di essere trattati male. Quindi vai tranquilla, il tuo essere stronza conta più di un push-up e costa anche meno.

#2. Doti naturali

Qua bisogna fare un ragionamento complesso. Se sei già prosperosa di tuo, come vuoi essere ricordata? Come la mammellosa e morbida regina dei sogni erotici di tutti i maschi malati per le tette oppure come una bella e formosa ragazza che oltre a un bel seno dispone di (inserire qui almeno una delle altre qualità che hai, qualora siano presenti)? Da questa scelta non dipenderà solo il tipo di uomo che ti approccerà, ma anche come passerai alla storia.

Se le tette non sono il tuo punto forte, devi essere abbastanza matura da scegliere la moderazione. Ovviamente non puoi usare un push-up esagerato, sarebbe come mettere in piedi un’impalcatura da grattacielo per costruire una palafitta.

tette

“Ma le tette non avrebbero dovuto essere qui?”

D’altra parte l’effetto tavola da stiro rischia di essere un po’ cazzo-repellente. Quindi aggiusta qualcosina, ma senza esagerare.

#3. Sicurezza

Se sei sicura di te stessa, punta sul push-up. Ci vuole coraggio per sentirsi a proprio agio con delle tette – che non hai – che ti minacciano il mento. Ma tu sei una donna moderna, intraprendente e per nulla modesta, per questo indossare il push-up ti risulterà così naturale che solo gli altri si accorgeranno che le tue tette sono un po’ troppo espansive.

Se sei insicura, non mettere il push-up. L’idea di uscire di casa con delle tette non propriamente tue ti darà la spiacevole impressione di ingannare chi ci prova con te – visto che tutti ti parleranno solo per quel motivo. Quindi ti convincerai ancor di più che senza quel magico artefatto sei del tutto anonima e, disperata, finirai per tentare il suicidio tagliandoti le vene col gancetto del reggiseno.

#4. Bisogno di cazzo

Se non sei in piena carestia, esci col push-up. La vista del tuo artistico balcone richiamerà maschi come api sul miele e questo ti permetterà di non rimanere mai a secco. Di base non stai uscendo per rimorchiare, ma solo per collezionare nuovi guerrieri pronti a combattere per la tua figa. È una strategia a lungo termine che mira a non rimanere mai a corto di una risorsa non indispensabile ma utile come di fatto è il pisello.

Se sei in difficoltà, esci come ti pare – tanto un disperato lo si trova sempre.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

Seguici sull' INSTAGRAM dell'Oltreuomo

OLTREUOMO
© Creative Commons
Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853