Moda

5 acconciature da eliminare dalla faccia della terra

Con i  tipi di baffi che ti renderanno più attraente, abbiamo visto quali scelte stilistiche vincenti possono aiutare l’uomo moderno ad aumentare la sua vis virile. Oggi invece ragioniamo in negativo proponendo le 5 acconciature da eliminare della faccia della terra, sperando che eliminate le acconciature vengano eliminati automaticamente anche coloro che le sfoggiano.

Cresta

Una volta quando si parlava di cresta si pensava alla classica pettinatura punk, esplosa agli inizi degli anni ’80 come simbolo di anticonformismo e ribellione giovanile. Un’acconciatura estrema proprio perché carica di contenuti politici e sociali.

Poi sono arrivati i calciatori.

(calciolab.com)
“Raccontaci ancora quella barzelletta sugli stipendi dei neo-laureati”

Hamsik, Balotelli, Pogba, Niang e moltissime altre stelle emergenti del mondo del pallone hanno mutuato la loro acconciatura proprio dal Punk, guadagnandosi la fama di ribelli che giocano secondo le loro regole. Così ribelli che molti osservatori internazionali hanno alimentato la tesi secondo cui la cresta da 700 euro di El Shaarawy sia stata la scintilla che ha fatto esplodere la primavera araba.

Tant’è che l’influenza di questi giovani atleti sui ragazzini è tale da aver portato ad una vera e propria diffusione capillare di questa acconciatura nel nostro territorio. Secondo l’Istat nel primo trimestre del 2013 il tasso di Tamarraggine nei campetti di calcetto ha avuto un incremento del 75%, e la tendenza sembra non volersi arrestare. Sebbene molti conservatori vedano in questa nuova moda la più grande minaccia ai poteri costituiti dai tempi delle Brigate Rosse, i giovani zarri con cresta appaiono, per il momento, incapaci di organizzarsi. Tutto è nelle mani del loro leader.

(telegraph.co.uk)
“Un giorno di questi il nostro materialismo dialettico verrà a prendere a calci le vostre chiappe fordiste”

Al di là delle questioni prettamente politiche, questo nuovo modo di modellare la cresta ha raggiunto i più lordi bassifondi del gusto. Possiamo solo provare nostalgia per i grandi eroi capelluti che hanno solcato il rettangolo verde in passato, e che non hanno mai smesso di esplorare nuove disastrose frontiere nel mondo dell’acconciatura: Carlos Valderrama, Alexis Lalas, Taribo West, Claudio Caniggia e l’inarrivabile Sir Bobby Charlton.

(postorworse.com)

(postorworse.com)
Sir Bobby Charlton col resto di tre riporto di uno

Corona

La corona è quella tremenda e forzata acconciatura che colpisce numerosi adulti dopo il compimento dei vent’anni, quando sulla parte superiore del cranio cadono i capelli, ma sulle tempie e sopra la nuca rimangono folti. Il risultato può essere felicemente rappresentato dal Berlusconi pre-trapianto.

(Kataweb.it)
Ah caro Silvio, quanto ci Mangano le tue barzellette

La scelta di non rasarsi a zero e di ristabilire in questo modo un’estetica della proporzione corretta, tale da non apparire orripilante in ogni frangente, rimane ancora un mistero insoluto della psiche umana. Molti uomini continuano a mantenere questa capigliatura probabilmente perché incapaci di accettare la calvizie, generando un vero e proprio paradosso, che io ho chiamato paradosso di Shaquille O’Neil.

Il paradosso di Shaquille O’Neal: Un uomo ha paura di perdere i capelli perché apparirebbe brutto. Comincia a perdere i capelli. Non si rasa per paura di diventare brutto ma con la corona è ancora più brutto. Poi c’è Shaquille O’Neal che è milionario e può fare quello che gli pare.

(dailymail.co.uk) "Un po' di figa qua?"

(dailymail.co.uk)
“Un po’ di figa qua?”

Nonostante l’acconciatura a Corona sia una delle più disgustose manifestazioni misurabili in entropia di tutto l’universo, alcuni individui sono capaci di sfoggiarla con sobria eleganza e addirittura di sfruttarla per sedurre giovane ed intriganti donne.

(gossip.fanpage.it)
“Abbi pazienza Maria, abbi pazienza” pensava la futura conduttrice  fissando l’obiettivo della fotocamera  “Tra poco questo vecchio panzone non sarà più in grado di deambulare e tu potrai conquistare Mediaset con quel remake di Fame che hai in testa. E dopo Mediaset l’Italia. E dopo l’Italia il mondo Buahahahahahah!”.

Il riporto

Bisogna avere il coraggio di essere calvi. Ma l’universo è pieno di vigliacchi, e ci regala spesso indimenticabili momenti di ilarità contenendo dentro sé ridicoli ominidi con ridicoli riporti.

Siamo seri. C’è qualcosa al mondo più orripilante di un uomo con il riporto?

Si. Una donna con il riporto.

(capelli-donna.it)

(capelli-donna.it)
Su questa foto Calderoli fonderebbe una nuova teoria eugenetica

Da piccolo pensavo che non ci fosse cosa al mondo che non si potesse comprare con i soldi, ero convinto che qualsiasi declino fisico potesse essere abbondantemente compensato col soffice fruscio della grana, ma mi sbagliavo. Vedere gente come Donald Trump o Berlusconi soffrire terribilmente la perdita dei capelli mi ha fatto riflettere e cambiare il mio sistema di valori. Specialmente Donald Trump, che nonostante i vascelli di denaro ha passato una vita in compagnia di un ridicolo riporto.

(vanityfair.com)

(vanityfair.com)
“Darei il mio regno per i capelli di Jeff Bridges”

Ma non tutti sono così codardi da non accettare la possente virilità della calvizie. C’è chi anzi sfoggia la pelata con orgoglio, ostentando una virilità ormai perduta tra le giovani generazioni, cercando di redimere una società ormai ossessionata da boccoli e mèches..

(garagehangover.com) Teste lucide e Sardegna. Altro che la satta.

(garagehangover.com)
Teste lucide e Sardegna. Altro che la Satta.

Capelli ossigenati

Se c’è una cosa che può benissimo rappresentare il simbolo del cattivo gusto sono i capelli ossigenati. Un’usanza a dir poco inspiegabile, al di là del periodo di esplosione artistica di Eminem. I capelli ossigenati sono una vera e propria calamità per le nostre pupille, e per fortuna è sempre stata una moda che non ha mai preso troppo piede.

Finalmente un film che mi da una scusa per ossigenarmi i capelli senza insospettire il pubblico sulla mia ambigua sessualità

“Finalmente un film che mi da una scusa per ossigenarmi i capelli senza insospettire il pubblico sulla mia ambigua sessualità”

Ma il pericolo di ritrovarsi le strade imbrattate di ragazzini con la crapa bionda scintillante è sempre dietro l’angolo. E la colpa di chi è? sempre dei soliti calciatori. Oltre all’ormai divin Balotelli, minaccia costante per l’integrità psico-emotiva dei giovani italiani, anche Dani Alves ultimamente ha osato l’inosabile.

(twitter.com) In culo la Saudade, sono Hipster Alves

(twitter.com)
In culo la Saudade, sono Hipster Alves

 Treccine

Le treccine nell’uomo sono un insulto alla vita. A meno che tu non sia Lil Angel.

(youtube.com) "Sexy lady, sexy mamy gireranno con, gireranno con, serate con varie modelle"

(youtube.com)
Immagine tratta dalla copertina di “Serate con varie Modelle” (romanzo) di Lil Angel, introduzione di Umberto Eco

Ma se non sei Lil Angel il risultato sarà disastroso. In questo errore è incappato il povero Eros Ramazzotti, che in crisi creativa ha pensato che copiare l’acconciatura al giovane rapper potesse infondergli un po’ della sua inesauribile vena artistica.

(eorasparliamo.it)

(eorasparliamo.it)
“Non riesco ancora a crederci che mi sono fatto il culo della pubblicità Roberta Intimo”

Le treccine sono insomma un altra pessima acconciatura da eliminare dalla faccia della terra.

“Sempre bravo a criticare, ma proponi un’alternativa allora” obietteranno molti di voi.

Va bene, ecco qui sotto l’alternativa. Un’acconciatura diversa, innovativa, unica e ricca di personalità. Ci vuole un po’ di pazienza per ottenerla. Ma credete a me, dopo si cucca alla grande.

refinedguy

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog