Cinema e TV

I 10 drammi di un patito di serie tv

Ricominciano le serie e ricominciano i piaceri terreni per noi serializzati anonimi che trascorriamo tutte le ore libere di questa triste e grama vita davanti al nostro caldo e appagante schermo. Magari accompagnando il tutto da bibite calde e copertone che nemmeno il 1945 sotto i bombardamenti.

Ricominciano i piaceri, sì, ma con essi ricominciano anche i drammi e le enormi rotture di scatole che derivano dal nostro lifestyle illegalmente strutturato e non (Ringraziamo Netflix per averci reso delle persone oneste).

Dawson

Ecco la lista dei drammi di un appasionato di serie televisive:

#1 Perdere il ritmo settimanale

Il tuo calendario è fitto di programmazioni e nuove serie da inserire fra una puntata e l’altra. Non puoi, non devi e non vuoi perdere il ritmo, sfasando tutto il tuo maniacale piano. Incubo.

#2 Hai preso Netflix?

Dopo anni di download illegali, streaming molesti e bestemmie sotto banco ogni 72 minuti (RIP Megavideo), finalmente ti sei deciso. Accedi al mondo della legale fruizione telefilmistica e…sorpresa! Le serie in lingua originale, non Netflix, sono due anni indietro. Mai una Gioia!

#3 Hai preso Netflix 2?

Sei un patito di House of Cards e non aspettavi altro? Sorpresa 2! I diritti sono Sky Italia e ti ritrovi ad improvvisare viaggi in Croazia per sopperire al problema.

#4 I sottotitoli sfasati

Non sei un madrelingua ma sei comunque una persona sana di mente e quindi preferisci vedere la serie in lingua originale. Cerchi e scarichi i tuoi cari e vecchi sub. Fai partire la puntata scaricata con metodi altamente illegali e…(lo so forse sono ripetitivo) sorpresa! durante la sigla le parole scorrono già e le battute dei tuoi personaggi preferiti si perdono in un mare di musichette e animazioni. Versione sbagliata, versione cestinata.

#5 Gli audio sfasati

Più rari, ma ancor più letali!

#6 La puntata introvabile

ùQuesto è l’evento che ogni patito di serie tv teme. L’evento per cui preghiamo prima di coricarci. L’evento che sogniamo drammaticamente la notte. Non trovare una puntata vuol dire perdere il ritmo (vedi punto 1), vuol dire non sapere come va avanti la storia e soprattutto vuol dire gettarsi in bocca ai famelici spoileratori da rete. Spoilerman che avranno, in qualche arcano modo, già trovato la suddetta puntata. Ovviamente questo accade in puntate clou come Mid Season, Season Finale o addirittura Series Finale.

#7 Rimanere in balia degli spoiler

“Ogni giorno, in tutto il globo, un serializzato si sveglia è sa che dovrà correre più dello Spoilerman per godersi una puntata. Ogni giorno, in tutto il globo, uno Spoilerman si sveglia e sa che dovrà correre più del serializzato per riuscire a spoilerargli anche L’Orso nella casa Blu.”
La nostra impossibilità a rintanarci in letargo telefilmistico per 6 mesi ci espone a rischi immondi. Ogni volta che parliamo con una persona a caso, ogni volta che apriamo la porta di casa.
Bisogna avere paura anche del postino, cause Winter is Coming.

#8 La morte del personaggio preferito

Maledetto George R.R. Martin

#9 Gli annunci dei palinsesti

Ogni anno è sempre la stessa storia. Apri gli articoli e brutalmente scopri che il telefilm che guardi da, in effetti, troppi anni, verrà cancellato a fine stagione. Lutto!

#10 Le critiche di Amici e Parenti

“Non esci mai!”, “Sei sempre davanti al PC”, “Staccati da quello schermo”, “Ma non ti sembra di sprecare tempo?”, eccetera eccetera. Non serve spiegare. Tutti voi compagni d’armi in questa guerra contro il tempo, siete a conoscenza dei rischi e delle lente, continue e perenni scartavetrate di coglioni che il tutto comporta.


Quindi non ci resta che abbracciarci tutti e stringerci forti, perché le nuove stagioni stanno arrivando!

WIDGET 1

I video dell’Oltreuomo:

Vuoi essere stalkerizzato dall'Oltreuomo?
ISCRIVITI al nostro canale TELEGRAM @OltreuomoBlog