Musica - 22 March 2017

Perché le storie con i musicisti finiscono sempre (male)

Come insegnano al conservatorio, “Tira di più un triangolo suonato fuori tempo che un carro di buoi”. Questo perché notoriamente i musicisti sono pieni di donne. Ma le storie con loro finiscono peggio di un pezzo de Il Volo. E il motivo lo possiamo scoprire indagando la vita di questi esseri mitologici metà chitarra e metà cazzo ramingo.

musicisti

Età della Vita

Il musicista, da piccolo, piace più degli altri bambini perché col flauto suona l’Inno alla Gioia e non la testa del compagno di banco. Da adolescente gli basta andare ad un falò in spiaggia per distruggere le trame dei poveretti che ci provano dall’inizio dell’estate con la figa di turno, che naturalmente la darà a lui, chitarrista impedito che si dichiara fan di Battisti solo perché La Canzone del Sole è l’unico pezzo che sa suonare.

E poi l’età adulta, quando deve solo dire di suonare in una “rock band” per sguinzagliare gli ormoni delle cinquantenni che vogliono sentirsi di nuovo groupie. All’ospizio va be’, non tira più essere musicisti, così come tutto il resto. Sta di fatto che il suonatore ha figa in qualsiasi momento della sua vita.

 

Generi

Se il musicista somiglia a Ken di Barbie, suonerà i pezzi delle boy band anni ’90. Se è un po’ ribelle, roba più rock. Se è così calmo che solo rimanere senza fumo lo può innervosire, andrà di reggae. Se ha una rara allergia al sapone, sarà un po’ più punk. Se è rimasto scemo dopo essere caduto dal seggiolone da piccolo, cover di Justin Bieber.

Qualunque sia la sua indole, il musicista ha un genere da suonare – e quindi una certa categoria di ragazze innamorate di lui. Il dramma è quando la tua sensibilità artistica ti costringe a fare solo pezzi di Albano e ti ritrovi subito circondato da over 70 arrapate – ma per il resto è ottimo.

 

Ruoli

La musica è l’unico campo in cui la varietà viene premiata. Scopano tutti, dal batterista al cantante passando per il virtuoso del clavicembalo. Nessun altro settore è così prolifico in termini di raccolta-figa – addirittura i calciatori, se sono riserve delle riserve, faticano a sedurre una ragazza.

Ultimamente vanno di gran moda i cuochi, ma anche lì c’è una bella differenza tra Cracco che fa Masterchef e Gigi che fa la salamella cancerogena fuori dallo stadio. Invece tutti noi abbiamo visto almeno una volta un musicista rimorchiare dopo aver suonato di fronte a sette persone, di cui due erano i suoi genitori.

Insomma, il punto è chiaro: il musicista ha troppa figa che gli gira attorno, normale che, presto o tardi, ti tradisca o ti lasci per una delle sue spasimanti. E allora tu piangerai disperata ascoltando musica triste, andrai al concerto del tizio che ha composto la colonna sonora della tua depressione, ci proverai, ti fidanzerai con lui e si ricomincia il giro.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

La discussione è regolata dalle seguenti Policy.

Comments

comments

OLTREUOMO
© Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853