Scuola - 1 April 2017

Come capire il carattere di una ragazza da qual era la sua materia preferita

Come diceva Freud: “La cosa che più mi piace in una donna sono le pagelle”. Questo perché dalle attitudini mostrate a scuola si può facilmente inferire il carattere di una ragazza, e anche perché dire “le tette!” (che è ciò che pensava davvero lo psicanalista viennese) sarebbe risultato banale.

materia preferita

#1. Biologia

È la ragazza scassa cazzo per eccellenza, quella che ti ricopre di domande sul senso della vita quando tu vorresti parlare solo delle solite quattro appaganti stronzate. D’altra parte fare la punta al cazzo è una vocazione per chi, non contenta di guardarsi allo specchio, ha voluto sapere di quali organi è composto il proprio corpo, e come sono fatte le cellule degli organi, e il DNA che contengono, e via dicendo. Comunque no, nonostante questa donna sia malata di curiosità, neanche lei apprezza la domanda: “Sei venuta?”

 

#2. Matematica

Va di gran moda, tra le ragazze, dire: “Sono un maschio nel corpo di una donna”, ma solo chi amava la matematica può affermarlo sul serio. Oltre alle caratteristiche ovvie (metodo, intuito, tabellina del 7), una componente cruciale del carattere di questa ragazza è infatti la capacità di adattarsi agli ambienti ostili, ovvero quello dei genietti-psicotici che provavano brividi di beatitudine di fronte a una matrice. Insomma, se davvero cerchi una donna col carattere di un uomo, lei è quella che fa per te. Occhio però che ti lascerà senza tante spiegazioni se dopo un rapido esame emerge che tu il quadrato di trinomio hai sempre pensato fosse una malattia genetica.

#3. Religione

O è Madre Teresa di Calcutta, oppure aveva l’esonero.

 

#4. Chimica

Come nel caso della matematica, anche qui non siamo proprio nel regno delle persone flessibili. L’aspetto positivo però è che le leggi della chimica sono molto più divertenti di quelle delle altre scienze. Se riesci a convincerla che siete nati per stare insieme, non ti lascerà mai, perché niente si crea e niente si distrugge. Se invece sei tu a mollarla per un’altra, non ti biasima, evidentemente il vostro legame non era abbastanza forte. Altro vantaggio: quando ti parla di Proust, ti sta dicendo che se riesci a rimanere magro lei di sicuro non ingrasserà, non che vuole romperti i coglioni con dei biscottini e un’opera suddivisa in sette tomi.

#5. Latino

Rigida e sola. A meno che non abbia studiato al Classico, in quel caso avrà incontrato altre persone col suo stesso disturbo ossessivo-compulsivo e avrà imparato che sì, esaltarsi quando ci si accorge che si è iniziato a utilizzare l’ablativo assoluto anche parlando in italiano è un po’ da malati, ma la normalità di odiare il latino è molto più banale. È la ragazza giusta per chi non si accontenta e preferisce applicare le proprie conoscenze ad un componimento erotico di Catullo invece che a una versioncina da minus habens.

#6. Geografia

Probabilmente ora è una travel blogger. “Ho aperto questo blog – Viaggidelcazzo.straccionblog.com – perché amo viaggiare.” E per “viaggiare” intende “andare in vacanza”. Accipicchia, che passione originale quella delle ferie, conosco tantissime persone che odiano andare in vac…ah, no. La sua infatuazione per la geografia è esattamente la stessa cosa, siccome questo genere di ragazza non era davvero brava in nulla, professava una passione smodata per l’unica materia in cui basta fare una ricerca sul Lussemburgo per avere la sufficienza.

#7. Italiano

Ragazza sognatrice, fin quando non metti un’apostrofo al posto sbagliato, lì diventa il tuo incubo. Ha la testa tra le nuvole, ma se si innervosisce diventa più rigida della sintassi. Per comprenderla al meglio però, bisogna conoscere i suoi autori preferiti. Leopardi? Probabilmente è un’emo in borghese. Tasso? Ragazza dei centri sociali impegnata per la causa palestinese. Carducci? Occhio, stai uscendo con tua nonna. Ungaretti? Una sveltina e tutti a casa.

#8. Artistica

La logica ci induce a pensare si tratti di una persona creativa. Niente di più sbagliato. Infatti non si capisce cosa ci sia di creativo nell’eseguire lo scolastico acquerello assegnato dalla maestra invece di infilare i pastelli nelle orecchie dei compagni, farsi le meches con la tempera, provocare emorragie col punteruolo e tutte le altre cose che si potevano fare durante quelle ore.

 

#9. Educazione Fisica

Il suo carattere è del tutto ininfluente, ciò che conta è che ha le natiche scolpite nel marmo. Se però ti interessa capirla nel profondo, oltre a guardarti 50 ore a settimana Sky Sport, pensa che merda deve essere quando hai solo due ore a settimana della tua materia preferita, e tutto il resto non c’entra un tubo. Da qui la frustrazione e il bisogno di sfogarsi facendo sport, che poi le mancherà, e da qui altra frustrazione e da qui altro sport, per sempre, fino all’infarto.

#10. Storia

La stalker per eccellenza. Non è solo la cronologia degli eventi ad interessarla, ma anche quella del tuo browser. Mettitici insieme solo se sei certo di non avere nulla da nascondere oppure se le vuoi mostrare qualche reperto in esclusiva, tipo un porno amatoriale di cui sei stato protagonista nel 2008. L’alternativa è fidanzarti con un’appassionata di archeologia: non dovrebbe spingersi oltre al chiedere a tua madre quale era la consistenza della cacca che trovava nel tuo pannolino.

 

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

La discussione è regolata dalle seguenti Policy.

Comments

comments

OLTREUOMO
© Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853