Tipi umani - 16 May 2017

I 9 tipi di animatori del villaggio

L’estate sta arrivando e il danno eccolo qua. Ovvero l’animatore. Una creatura per metà umana, metà buon umore e 3/4 di fastidio concentrato. Il suo ruolo consiste nel diffondere un malsano entusiasmo tra persone tristi che hanno lasciato le proprie case tristi per una triste vacanza felicemente pagata. Ma andiamo a vedere nel dettaglio la gerarchia di questa tribù del villaggio:

animatori

#1. L’Accoglitore. Il primo contatto ravvicinato all’ingresso. A lui il compito di iniettare una massiccia dose di simpatia forzata a poveri disgraziati che, dopo 5 ore di volo e 2 di autobus, si ritrovano all’una del mattino per una stanza che non ricordano di aver prenotato. Questa creatura accoglie tutti con un sonoro “Ciao! Sonommarco!” e un sorriso a 58 denti. Insonne con un passato da eroinomane

#2. Il Ludopatico. Pensate al giochino più insulso che avete inventato nella vostra vita giusto per passare un quarto d’ora e lui in un giorno ne farà una competizione intercontinentale. Nulla sfugge alla  sua creatività. Dare vita a giochi aperitivo e vedere la fila indiana col capo chino al cospetto delle freccette è la sua libidine quotidiana.

#3. Lo Spiaggiatore. Nei villaggi più piccoli coincide col ludopatico, in quelli più ampi è il suo assistente. Se il primo è la mente, lui è il braccio che passa al setaccio la spiaggia (ma anche il bordo piscina) in cerca di anime dannate. Dal primo giorno localizza i villeggianti più introversi, le vittime privilegiate da consegnare nei tornei.

#4. La Donna fitness. Maniaca del risveglio muscolare, esperta di svariate coreografie e tecniche posturali, dal saluto all’alba al vaffanculo al tramonto, è convinta che il turista medio debba abbracciare la sua energica visione del mondo.

#5. Il Miniclubbista. Una vita spesa in Scienze della Frustrazione, padrone indiscusso dell’area bimbi, deve fare i conti con i piccoli che nessun genitore vorrebbe avere tra i piedi. È l’unico animatore che ti suscita compassione.

#6. Il Cercagnocca. Se la simpatia è un’arma di seduzione, perché non scegliere un villaggio vacanze come luogo dell’attentato? Questo soggetto ha un’unica missione e punta tutto sulla carta dell’animatore per approcciare sistematicamente ogni forma di vita femminile. Un eroe dei nostri tempi, ma rompe i coglioni comunque.

#7. Lo Showtimer. La sera è il suo momento. Il palco è il regno incontrastato. Coordina tutto, dalle luci e suoni alla parte creativa. Di solito è un Dj/cabarettista fallito con aspirazioni da Fiorello, ma dategli un microfono e un mixer e si sentirà un dio pagano a suon di karaoke, “Su le mani!” e barzellette da Martufello. In quel momento, gli ospiti capiscono di avere grossi peccati da espiare.

#8. Il Preso male. La vera anomalia nell’ordine stabilito. Non ha alcun interesse a mostrarsi simpatico, a fare il buffone o a coinvolgere la gente. Nessuno sa perché sia stato scelto per un lavoro del genere e nemmeno lui sa come sia finito lì. Non si spinge oltre contatti umani minimi. Sarà quello che ricorderai con più affetto.

#9. Il Capovillaggio. Ci sono 3 ipotesi sulle sue origini: un ex aguzzino delle SS scappato da Norimberga, un bambino del miniclub abbandonato in un bungalow, un ex vacanziere trattenuto come prigioniero politico che dopo anni è precipitato in un abisso morale.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

La discussione è regolata dalle seguenti Policy.

Comments

comments

OLTREUOMO
© Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853