Sport - 11 October 2017

9 + 2 insegnamenti del mondo del calcio

Il calcio è la grande madre di tutti noi, volenti o nolenti. I suoi campioni non sono (e non sono mai stati) semplici giocatori, ma veri punti di riferimento per tutto quello che dovremmo essere fuori dal campo. Valori come il rispetto, l’impegno e la coscia depilata sarebbero difficili da trasmettere senza le emozioni che una partita può regalare. Io e tanti altri dobbiamo ringraziare  gli eroi del pallone per i preziosi insegnamenti che ognuno di loro ci ha dato.

calcio

#1. Cavani mi ha insegnato che la fiducia necessaria per battere un rigore non è in vendita, nemmeno per un milione di euro. Specie quando la tua autostima ne guadagna già 15 all’anno

#2. Cristiano Ronaldo mi ha insegnato che fisico e bellezza non contano per farsi strada nella vita. Per quello c’è la Maserati

#3. Chiellini mi ha insegnato la stessa cosa, ma stavolta sono serio.

#4. Balotelli mi ha insegnato a dare il giusto peso alla cultura. Che devono portare gli altri, sennò come fai a librarti in volo verso i tuoi sogni

#5. Ibrahimovic mi ha insegnato l’umiltà, dopo aver raccontato ai suoi compagni di squadra di quando palleggiava nel Getsemani. O di quando alle giovanili ha mandato le locuste in casa dell’arbitro perché non poteva giocare, causa un cartellino rosso per taumaturgia.

#6. Naingolan mi ha insegnato a non giudicare mai dalle apparenze. Solo perché un energumeno tatuato scende in campo non significa che sia un vandalo. Potrebbe avere reati peggiori sulla fedina

#7. Paletta mi ha insegnato che la vita ti sorride, se non sei il suo hair stylist

#8. Buffon mi ha insegnato a non accontentarmi mai di nessun traguardo, nemmeno se si chiama Seredova.

#9. Donnarumma mi ha insegnato che il dubbio è l’anima di ogni ricerca di conoscenza: gnocca a Ibiza o esami di ragioneria col ministro Fedeli?

Infine una piccola appendice dedicata ai salotti televisivi

#10. Tiki Taka, 7Gold, Telelombardia e affini mi hanno insegnato che se uno ha una laurea lo nasconde molto bene durante una discussione calcistica

#11. Non puoi avere tutto dalla vita, ma non smettere di provarci. Lo sa bene Melissa Satta che deve accontentarsi del proprio aspetto pur ambendo al sex-appeal di Mughini

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

La discussione è regolata dalle seguenti Policy.

Comments

comments

OLTREUOMO
© Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853