Musica / Oltreuomo Docet - 14 November 2016

I 20 segnali che dicono che ascolti troppa musica indie

C’è stato un giorno nel tuo passato in cui lui, il tuo migliore amico/il tuo ex migliore amico/qualcuno, ti ha consigliato entusiasta quella band italiana dal nome insolito e a te sconosciuto.
Ma no dai, chi cazzo sono questi qua” avevi risposto un po’ troppo istintivamente, lasciando trasparire una certa chiusura alla novità, un’insicurezza ingenua all’alternativa poco conosciuta. Però poi ti sei convinto a fare un tentativo.
Ti sei buttato; e ti è piaciuto. Oh, quanto ti è piaciuto.
Ora conosci tutte le parole, tutte quelle sonorità specifiche che sono penetrate così tanto nel tuo essere da condizionare ogni piccolo aspetto della tua quotidianità. Ecco quindi una breve e primaria summa del perché adesso i tuoi amici ti vedono come un ciclotimico rincoglionito.

#1 Quando ti dicono “Calcutta” non pensi alla città o a Madre Teresa di.

#2 La tua scusa per non uscire è che servono troppi muscoli da usare.

#3 Se proprio devi uscire, urli “dammi più tempo! Tanto lo so che muoio!”. Anche se poi sono i tuoi amici che non vogliono uscire con te.

#4 Non riesci più a leggere Shakespeare perché “siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti porci”.

#5 Hai paura che il tuo/la tua partner ti svegli la mattina dicendo di essere fatto, fatto di te.

#6 Per spronarti, pensi che se c’è un limite lo puoi spostare, più in là, più in là, più in là, più giù.

#7 Ti incazzi decisamente troppo se qualcuno sostiene che Sudowoodo è un pokémon d’erba.

#8 Quando ti annoi, mangi ortica.

#9 Non riesci a lavare i piatti con lo Svelto senza versare una lacrima.

#10 Quando qualcuno parla di lunedì neri e default, senti il bisogno estremo di monetizzare.

#11 Da quando sostieni che senti le voci, che sì, ti senti chiamare dalle tue fantasie, dal profondo del mare, i tuoi amici hanno prenotato una visita da tre psichiatri diversi.

#12 Volevi provare il test di medicina, ma ti sei convinto che non lo passerai mai. Nessuno lo passerà, ma Tullio sì.

#13 Anche se non sei mai stato un cinefilo accanito, ultimamente non riesci a fare a meno di Wes Anderson.

#14 Non è che ti senti inadeguato in certe situazioni, è che sei quasi adatto.

#15 Devi assolutamente ricordare ad ogni aperitivo che le olive sono buone.

#16 Cominci a preoccuparti quando, in treno, vorresti che quest’ultimo deragliasse. Per poter veder la gente urlare.

#17 Quando la gente ti dice di essere una persona fredda, tu dici che sei fatto di neve. Come le persone normali.

#18 Sei disilluso, perché sai che sta passando un altro inverno freddo, poi magari con l’estate ti riscaldi. Tanto già lo sai che non cambierà un cazzo.

#19 Pensi che il più grande insegnamento della vita sia quello secondo cui non diventerai nessuno se prima non te lo fai mettere in…

#20 E poi vabbè, pensi che prima o poi ci passerà. Di guardarti male.

La discussione è regolata dalle seguenti Policy.

Comments

comments

OLTREUOMO
© Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853