Oltreuomo Docet - 26 August 2017

I 10 peggiori dolori che un uomo deve affrontare nella sua vita

Avere la febbre il 20 Agosto è tipo aver vinto un biglietto per l’Inferno.
Il caldo è insopportabile e tu (invece ch’essere al mare) devi fronteggiare la Febbra e chiamare un dottore che chiami un dottore.

Così, tra uno starnuto ed un conato, vorrei elencarvi quali sono i peggiori dolori che deve affrontare un uomo durante tutto il corso della sua terribile vita.

dolori

1# Irritazione Solare.
Ok, no, non lo è.
(AHAHAH. Questa è per Nash)

Non lo è, ma non vedevo l’ora di potervi raccontare di quell’estate torrida in terra straniera.

Presi dalla noia, ci facemmo gioco di un nostro amico: il buon Nash, non Steve.

Ecco come andò:

“Miiiii ma ti ricordi di Andre?” dico alla spalla.

“Sì, ma anche tu! Ogni volta che siamo al mare devi tirar fuori questa storia?” risponde la spalla in direzione di Nash.

“Chi è Andre?” chiede il pesce Nash, all’amo.
“Massì Nash, ti ricordi il ragazzo della Nadia?” continua ammiccante la spalla.
“Ah sì! Che fine ha fatto? Madonna pareva Ercole in persona!”
“Eh… Nash. Il tuo Ercole è morto”. rispondo io con le sopracciglia alla Jack Nicholson.

Bullet time. Tutto immobile per qualche secondo.

Stava arrivando il momento più delicato: portare il pesce fuori dall’acqua.
“Ma come? Ma quando? Sei serio?” si interroga la trota.
“SìSì, non scherzo un cazzo, ti pare?!” continuo.
“Eh, ho capito, ma di cosa?”
“Di irritazione solare”
“Cosa?”
“Sì, Nash… Andre un giorno è andato al mare e non ha messo la crema. Il giorno dopo è morto”.
“….DAI SMETTILA!”
“Oh fai come vuoi, non crederci”.

Fase “sbattere il polpo sugli scogli”:
“Oh, Nash, perché? hai la schiena così rossa? Mamma mia! Ma tu non la metti mai la crema B?”

Polpo morto:
“Vado a casa”.
Ciao Nash. Chissà se almeno avrai imparato a metterti la crema solare.
“Io non la metto. Mi brucio il primo giorno e dopo sono a posto”. FRASE VERA.

2# Mani screpolate.
Oh, poi fa male eh. Occhiolino virtuale.
Mica siamo con Eddy Murphy a sentirci dire: “Il pene reale è lindo”. Qui tutto a km zero.
Fa male con le manine screpolate, oh!

3# Quando il tuo amico ti dice:
“Stasera non vengo alle panche. Esco con Ilaria, sapete…”
Uh che male!
15 giorni di stop + riabilitazione.

4# La pallonata in faccia.
Mai preso un pallone di cuoio sul grugno? Dovremmo salutarci per strada come reduci del Vietnam e fare grigliate insieme.

5# Tibia contro tibia a calcetto.
Non è uno sciogli lingua tipo: “Tigre contro tigre contro tre draghi”.

E’ la punizione per aver voluto giocare in attacco quando avresti sopportato a mala pena la fatica del portaborracce.
Ignorante, capra.

6# Non poter andare a giocare a calcetto,
perché tua sorella ha il saggio di flauto traverso.

7# Il primo NO.
Ti senti brutto come la peste.
Non sai manco cosa devi fare, ma non importa: quella sera è la tua sera.
Aitante come Atlante ti dirigi verso la tua bbbbbella e, adottando tecniche preistoriche, le chiedi se vuole uscire con te, a voce.
Lei vuole smaterializzarsi all’istante, ma le tocca parlarti e risponde con la grazia di Margaret Thatcher: “NO”.
Più doloroso di un infartino notturno.

8# Quando poi LEI,
l’eletta, la prescelta, la tua musa, esce con Sergio.
L’amico “gabbiano” del gruppo.
Rianimazione post infartino.

9# La prima bocciatura.
No dai, quella no.
Quella ti conferisce status sociale giù in miniera.
Zio Ivanoff ti abbraccerà finalmente.

10# La Febbra.
Sìsì, bravi. Ridete. Pensate alle innumerevoli vignette e meme sparsi per il web che sottolineano quanto sia difficile per un uomo sopravvivere alla Febbra, pensando siano baggianate.
Io qui muoio. E quindi vi saluto.
ADDDIOS.

ATTENZIONE!!!

Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, i nostri lettori sono allenati a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

La discussione è regolata dalle seguenti Policy.

Comments

comments

OLTREUOMO
© Baobab Media S.r.l. - Loc. Pasina, 46 - Riva del Garda
P.IVA: 02388400224 - Codice fiscale: 02388400224
Capitale Sociale: € 10.000 - Numero REA: TN-220853